Campari amplia l’offerta vini

Mercato –

Fazi Battaglia, Urciuolo e Mouton Cadet sono i nuovi marchi che vengono distribuiti dal Polo Vini del Gruppo Campari, ampliando il portafoglio prodotti di qualità rivolto al mercato nazionale ed estero.

Con nuovi accordi di distribuzione in esclusiva per il Polo Vini del Gruppo Campari, tre importanti aziende vitivinicole come Fazi Battaglia, F.lli Urciuolo e Mouton Cadet (Gruppo Baron Philippe de Rotschild) arricchiscono l’offerta dei vini di fascia alta dell’azienda milanese. Si vanno ad aggiungere ad altri marchi distribuiti in esclusiva come Le Fracce (Casteggio, Oltrepò Pavese), Kupelwieser (Kurtiniga, Bolzano), Tenuta di Capraia (Gaiole in Chianti, Siena) e Icario (Montepulciano, Siena), oltre a quelli di proprietà come Sella&Mosca (Alghero, Sassari), Enrico Serafino (Canale d’Alba, Cuneo), Teruzzi&Puthod (San Gimignano, Siena) e Château Lamargue (Nîmes, Francia del sud). «Le aziende scelte costituiscono delle vere eccellenze nel panorama vinicolo internazionale - commenta Andrea Montorfano, managing director della Business Unit Wines del Gruppo Campari – e ben rappresentano i nostri obiettivi di crescita e sviluppo». Diventata famosa nel mondo per l’originale bottiglia di vino a forma di anfora del vino bianco Verdicchio Doc Castelli di Jesi (oltre 3 milioni di bottiglie), l’azienda marchigiana Fazi Battaglia ha via via allargato la propria offerta con prodotti come Rosso Conero Doc e Morellino di Scansano Docg (az. Greto delle Fate, Magliano-Grosseto). Arrivano dall’entroterra campano le specialità della F.lli Urciuolo di Celzi di Forino (Avellino) con vini rossi come Taurasi Docg (aglianico) e i bianchi Fiano di Avellino Docg e Greco di Tufo Docg (oltre 150mila bottiglie). Uno dei vini Bordeaux Aoc più venduti nel mondo (oltre 12 milioni di bottiglie nelle varianti Rouge, Rosé e Blanc), Mouton Cadet fa parte del Gruppo Bpdr - Baron Philippe de Rotschild. Il Polo Vini del Gruppo Campari ha fatturato nel 2010 oltre 66 milioni di euro con una produzione di 21,8 milioni di bottiglie (57% export). Da notare che il settore vinicolo del Gruppo Campari comprende anche Cinzano Spumanti: 65,8 milioni di euro il fatturato 2010 realizzato con 22 milioni di bottiglie (74% export). Nella foto, Mouton Cadet Bordeaux Aoc Rouge, Taurasi Docg Urciuolo, Verdicchio Doc Castelli di Jesi Fazi Battaglia.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here