Macchine espresso, innovazione a getto continuo

Per baristi che desiderano "curare" ogni fase dell'estrazione del caffè, Dalla Corte ha messo a punto macchine in grado di calibrare ogni passaggio, garantendo un qualità in tazza senza pari

Dalla Corte è un’azienda dinamica e innovativa grazie alla lunga esperienza dei suoi fondatori e alla ricerca continua di un espresso sempre prefetto in tazza.  Un cammino iniziato da Bruno Dalla Corte che nel 1947, a soli 18 anni, comincia a lavorare sulle macchine per caffè espresso professionali, affiancato successivamente dal figlio Paolo. È il 2001 quando nasce Dalla Corte, oggi condotta dai fratelli Paolo ed Elsa: l’Evolution è la prima macchina espresso professionale realizzata. È l’unica dotata dell’originale tecnologia multi-boiler a gruppi indipendenti, una vera rivoluzione per il settore, che assicura costanza termica e ripetibilità in tazza. Da allora è un susseguirsi di innovazioni e brevetti che comprendono anche i macinacaffè on demand. Dopo la tecnologia multi-boiler vengono proposti nuovi standard con la macchina a un gruppo Mina che permette di creare il profilo di flusso su misura per ogni caffè. Al World of Coffee di Amsterdam dello scorso giugno l’azienda ha presentato la XT, la macchina espresso professionale pensata per i baristi che desiderano la massima cura in ogni fase dell’estrazione. In essa si trova la tecnologia di regolazione del flusso in modalità manuale, con una profilazione che, una volta impostata, rimane costante lungo tutta l’estrazione. Il barista può realizzare diversi profili di flusso e applicarli anche allo stesso caffè, per ottenere diversi risultati aromatici. La macchina garantisce inoltre un controllo preciso del peso del liquido in tazza: un “flowmeter” brevettato misura in tempo reale l’esatta quantità di caffè erogato. Grazie a ciò non è più necessario l’utilizzo di bilance o strumenti esterni e il ritmo di lavoro si fa più omogeneo.

Ricette personalizzate

Sfruttando a pieno la tecnologia multi-boiler e il controllo del flowmeter sull’acqua, la XT consente un settaggio della temperatura ancora più preciso e un interessante risparmio energetico, in quanto ai gruppi erogatori viene fornita la giusta energia per mantenere l’estrazione alla temperatura impostata, senza sprechi o dispersioni: gli schermi touch screen permettono di controllarla in tempo reale. Un’ulteriore innovazione è la possibilità di variare il filtro con un pratico kit, portandolo da quello di serie da 54 mm a 58 mm, in base alle preferenze del barista che ha numerosi strumenti per personalizzare le sue ricette e offrire ai clienti estrazioni perfette, costanti nel tempo.

Flessibilità e libera scelta, dunque, parole chiave che caratterizzano l'offerta Dalla Corte che approfondiamo insieme a Paolo Dalla Corte, ceo dell'azienda.

Filtro da 54,5 e da 58 mm: solo questione di abitudine o davvero danno qualcosa di più e di diverso in tazza?
Abbiamo fatto ricerche e test che hanno dimostrato che il filtro da 54 mm è quello che dà maggiore equilibrio e purezza in estrazione sia nel single-shot, sia nel double. Il discorso cambia con alcuni caffè che, con il double-shot, danno il meglio sovradosando i grammi di macinato. Per questo abbiamo realizzato in esclusiva per la macchina espresso XT un kit con cui è possibile rendere ogni gruppo compatibile con i filtri da 58 mm in modo semplice e rapido. Con ciò offriamo la massima flessibilità e una totale libertà di scelta.

I caffè non sono tutti uguali; quali sono i principali parametri da valutare per modulare al meglio un’estrazione?
Certo, ogni caffè ha caratteristiche aromatiche e di gusto proprie e ogni parametro in fase di trasformazione li può esaltare o meno. A cominciare dalla macinatura e dalla dose del macinato. Tostatura e origine danno indicazioni riguardo la temperatura da utilizzare per l’estrazione. Infine, il flusso, ovvero la quantità di acqua utilizzata durante l’estrazione, può incidere notevolmente sulla scala di aromi della bevanda, insieme al diametro del filtro. Questi processi non possono essere automatizzati, ma impostati e verificati da un barista specializzato, in grado di comprendere a pieno le funzionalità della macchina espresso e della qualità in tazza.

Per un locale o un gestore quanto è importante offrire una tazza di qualità costante?
La costanza è fondamentale: il cliente, torna allo stesso bancone per trovare nell’espresso sensazioni aromatiche che devono rimanere ogni volta costanti. Per questo abbiamo inventato il DC System, sistema automatizzato composto da tre soluzioni in grado di mantenere costante la qualità in tazza.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome