Caffè Cagliari apre in Corea del Sud la sua seconda Casa del Caffè

Caffè Cagliari fa il bis. Dopo l’apertura lo scorso anno del primo locale in franchising in Giappone, la torrefazione modenese ha inaugurato una nuova Casa del Caffè, sempre in Asia, ma questa volta in Corea del Sud. Precisamente, a Busan, che 3,6 milioni di abitanti è la seconda città più popolata del paese, dopo la capitale Seoul.

Il locale si estende su una superficie di 692 metri quadri e comprende un’area coffe shop e una zona ristorante, fedele allo spirito del format impostato sul binomio qualità dell’espresso ed eccellenze del territorio modenese e della cucina italiana. Formula con la quale si punta a esortare nel mondo il concetto italiano di bar-caffetteria, come luogo polifunzionale dove è possibile consumare una vasta gamma di prodotti, dal caffè alla ristorazione “informale”, fruibile in diversi momenti della giornata.

Il menù caffetteria è ovviamente dominato dalle miscele Caffè Cagliari (Superoro, Espresso Bar, Silver Bar e Bottega del Caffè), che fanno da base per le oltre 30 ricette italiane e internazionali proposte, dove insieme ai tradizionali espresso, cappuccino, macchiato, caramel coffee, caffè americano, troviamo anche specialità come Ambrosia, una bevanda dedicata ad Ambrogio Cagliari, il fondatore dell’azienda, composta da una base di caffè espresso, qualche goccia di aceto balsamico a guarnire le pareti del bicchiere, panna aromatizzata con amarene di Modena, e un’amarena come guarnitura.

Ricca anche l’offerta gastronomica basata su specialità modenesi e della cucina italiana, dai primi piatti al dessert, come tagliatelle al ragù, tortellini, tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi, crostata di Modena con marmellata di amarene brusche (prodotto Igt), senza tralasciare pizze, focacce, bruschette panini, sempre realizzati con grandi prodotti e materie prime tipici del Belpaese.

La nuova Casa del Caffè, situata nella zona esclusiva di Bikini Beach, ospita 280 posti a sedere e vanta un’ampia terrazza dalla quale si può ammirare il Daegyo Gwangan, chiamato anche Diamont Bridge, uno spettacola ponte, illuminato da più di 100.000 luci, che con i suoi 7,4 chilometri di lunghezza è il più grande di tutta la Corea.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here