H2H fries, le patatine per asporto e delivery che restano calde e croccanti

Distribuite da Cattel, queste patatine hanno uno spesso rivestimento in amido che le mantiene calde e croccanti per 20 minuti dopo la frittura

H2H fries

Con l’emergenza sanitaria delivery e asporto hanno assunto un peso strategico nelle attività dei locali. Per garantire un servizio di qualità e non deludere i clienti è però indispensabile puntare su prodotti che si prestino al meglio alla consegna a domicilio o al ritiro, ovvero che non perdano le loro proprietà nel viaggio dal locale al luogo di consumo. A questa esigenza ha risposto Cattel, realtà italiana del food service, proponendo una delle preparazioni alimentari più richieste, le patatine fritte, in una formulazione ad hoc per l’asporto e il delivery: le H2H fries.

Prodotte da Lamb Weston, azienda americana tra i maggiori produttori mondiali di prodotti surgelati a base di patate di alta qualità, le H2H (Hot2Home) fries sono fatte in modo da non perdere la caratteristica che rende una patatina irresistibile: il calore e la croccantezza. Ciò grazie a uno speciale rivestimento in amido che le ricopre interamente, e pari all’8% del loro peso, che permette loro di mantenersi calde e fragranti per oltre 20 minuti dopo la frittura, dando così tutto il tempo per essere consegnate e apprezzate.

A base di materie prime di qualità, le H2H fries sono già prefritte e surgelate, con una shelf life di 18 mesi conservate a -18°C, e si preparano in friggitrice tradizionale, friggendole per 3 minuti a 175 °C, o in forno, per 9-13 minuti a 200 °C. Sono disponibili nei formati 6x6, 9x9 e 9x9 Skin On, in cartoni da 4 confezioni da 2,5 kg ciascuna.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome