Tipicità nei twist sui classici

Cocktail Moli Basilicum con Molinari Extra

Sempre più spesso a livello internazionale chef e bartender collaborano mettendo in comune esperienze, tecniche di lavoro, profili organolettici originali di piatti e cocktail, molti dei quali basati su ingredienti del territorio. Tra le aziende produttrici più attente a questo trend c’è l’italiana Molinari che, per allestire una nuova carta dei drink, si è rivolta a uno specialista del settore come Gegam Kazarian. Nato in Armenia nel 1980, Kazarian ha sviluppato studi di biologia insieme alla preparazione da bartender. Ma presto l’orizzonte dei suoi interessi è diventato il mondo, cominciando a viaggiare e a sviluppare conoscenze in ambito food e beverage. Particolarmente colpito dalla cultura gastronomica orientale (India e Giappone in primis), Kazarian ha messo a punto un originale modello gastronomico chiamato Project Kazaris, inaugurando il proprio locale-laboratorio ad Alicante (Spagna): Kazaris Lounge Bar. Di recente infine ha messo a punto un format innovativo, Gekijo Teatro Gastronomico, vera summa delle sue diverse esperienze di bartender, mixologist, alchimista, chef e designer. Abbiamo voluto rivolgere direttamente a Gegam Kazarian alcune domande sulla particolare proposta di sei drink elaborati per conto di Molinari.
Come è nata l’idea del ricettario per Molinari?
L’alta qualità dei prodotti Molinari e il loro gusto unico hanno ispirato la mia creatività. Li ho abbinati quindi soltanto con ingredienti naturali che, con il loro sapore dolce, salato, piccante, amaro o acido, mi hanno permesso di trovare l’equilibrio naturale del cocktail. Nella linea di cocktail che ho creato per Molinari volevo inoltre sottolineare l’italianità del prodotto. Ho quindi rivisitato alcuni cocktail classici combinandoli con ingredienti tipici della gastronomia italiana come basilico, Aceto Balsamico di Modena, olio d’oliva extravergine toscano, rosmarino e timo, per citarne solo alcuni.

Quali sono i principi usati per combinare gli ingredienti?
Sia nel cocktail, come in un dessert o un piatto, la cosa interessante è ottenere una “festa” organolettica equilibrata, cioè, ottenere note dolci, amare, acide che si succedano, con un gusto di sottofondo amaro o acido, oppure dolce o piccante, senza che un sapore sovrasti l’altro. Così si ottiene un cocktail armonico con carattere, apparentemente semplice ma dalla struttura complessa.

Quali sono i momenti migliori della giornata per servire i cocktail?
Quando presento i cocktail Molinari ai bartender di tutto il mondo, lo immagino come un viaggio gastronomico alla scoperta dei sensi. Parto da Cucumis Collins e Angelo Fizz come aperitivo, che sono più mediterranei, seguiti dal Balsamoli che è un cocktail con olio di oliva accompagnato da nocciole del Piemonte e uvetta flambé con Molinari Extra, un cocktail forte, ma allo stesso tempo fresco grazie all’Aceto Balsamico di Modena. A seguire propongo Molinari Basilicum con pura clorofilla di basilico e mela verde che, con le note piccanti dello zenzero, è senza dubbio un cocktail fresco e digestivo. Per terminare, da un lato propongo Zammut Cobbler, cocktail alla frutta con le bollicine del Prosecco italiano e le note speziate di anice di Molinari Extra, dall’altro Moliespresso, cocktail che ci porta dall’America Latina all’Africa e all’Europa attraverso i loro ingredienti del territorio: caffè, vaniglia e anice. Questi cocktail naturali possono essere gustati a tutte le ore, come aperitivo e foodpairing, per affinità aromatiche tra cibi diversi (molinari.it). ★

Moliespresso

Ingredienti
6 cl Molinari Caffè, 6 cl doppio caffè espresso,
1/4 baccello di vaniglia del Madagascar
2-3 noci ricoperte di cioccolato.

Preparazione
Versare nello shaker gli ingredienti, agitare e versare
in doppia coppa martini, decorare con vaniglia
e accompagnare con le noci ricoperte di cioccolato.

Zammut Cobbler

Ingredienti
4,5 cl Molinari Extra
9 cl Prosecco
1 quarto arancia
1 quarto pera
5 acini uva bianca.

Preparazione
Pestare la frutta, aggiungere Molinari Extra, agitare con ghiaccio nello shaker, filtrare due volte e versare
in coppa ampia, decorare con fetta
di pera caramellata, anice
e nocciole del Piemonte.

Cucumis Collins

Ingredienti
6 cl Molinari Extra
3 cl succo limone
6 cl acqua frizzante
60 g cetriolo fresco
1 pomodoro Pachino
1 fetta di limone.

Preparazione
Pestare il cetriolo, aggiungere
nello shaker Molinari Extra e succo di limone con ghiaccio, versare
in tumbler alto e colmare con acqua frizzante. Decorare con fetta
di cetriolo, fetta di limone
e pomodoro Pachino.

 Moli Basilicum

Ingredienti
6 cl Molinari Extra
3 cl succo limone
4,5 cl acqua frizzante
1/4 mela verde Granny Smith
12 foglie di basilico
0,75 cl zenzero fresco.

Preparazione
Pestare gli ingredienti nello shaker, aggiungere Molinari Extra e agitare con ghiaccio, filtrare due volte e versare in coppa Pompadour, completare con acqua frizzante. Decorare con spicchio di mela
e foglie di basilico.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome