Al Mandarin Bar di Milano una nuova drink list che profuma d’Oriente

Con l'arrivo del nuovo head mixologist, Matteo Rizzolo (già braccio destro di Dario Comini al Nottingham Forest ed ex Bamboo Bar all'Armani Hotel di Milano), l'elegante bar bistrot "multiforme" del Mandarin Oriental Milano ha messo in campo una nuova cocktail list frutto di un brainstorming collettivo che ha coinvolto le diverse professionalità che gravitano intorno all'area bar, in primis lo chef Antonio Guida che ha anche studiato per alcuni cocktail degli abbinamenti dedicati. Tra le novità, l'olfattivo Americano in Falsa Noce (dedicato al Maestro Comini con Campari, Cocchi Rosso e velluto profumato alla noce), il bilanciato e secco Les Lumière (con Star of Bombay, St. Germain, Chartreuse Gialla, Lime e Orange Bitters, olio d'oliva) e il transalpino 251, Rue Saint Honoré (con Vermouth dry infuso all'aneto e Champagne Monmarthe) servito in abbinamento a cozza al vapore, alga nori e tapioca. Diversi anche i mix di ispirazione orientale come il Pechino - Milano (con sake, Campari e miele d'acacia), il Madama Butterfly (con sake, liquore alle ciliege, Bourbon e ginger) o l'ottimo Shinju Margarita (con Tequila, yuzu, lime, cranberry, sciroppo al pomodoro, salsa teriyaki). Al banco Rizzolo è affiancato da un team affiatato composto dai bartender Andrea Panella, Antonio Rosato e Sumedha Chamar.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here