A Trieste riapre il Caffè degli Specchi

Locali –

Lo storico locale italiano è passato in gestione alla Segafredo Zanetti Coffee System che controlla oltre 700 caffetterie in franchising/licesing

In appena 90 giorni dalla chiusura della precedente gestione di Andrea Sessa che durava dal 2003 (succeduta a quella del padre Angelo iniziata nel 1994), le Assicurazioni Generali (proprietarie dei muri) hanno provveduto a selezionare il nuovo titolare del Caffè degli Specchi. Da sempre punto di riferimento della vita sociale e culturale della città alabardata, il Caffè degli Specchi (inaugurato nel 1839) ha accolto ai suoi tavolini posti nella centralissima piazza Unità d'Italia personaggi del calibro di Italo Svevo, James Joyce e Franz Kafka. Nonostante l'alto affitto richiesto (circa 38mila euro al trimestre), ha prevalso la proposta della bolognese Segafredo Zanetti Coffee System davanti ad altri big del settore. Controllata dalla Massimo Zanetti Beverage Group, Segafredo Zanetti Coffee System (nata nel 2003) possiede una delle più grandi catene di caffetterie italiane con oltre 700 locali in franchising/licesing sparsi un po' in tutto il mondo (53 paesi) e la previsione di arrivare a breve a quota mille. L'azienda conta su un bilancio importante, oltre un miliardo di euro (2010) realizzato in 100 paesi, con la commercializzazione di 120mila tonnellate di caffè (pari a 2,5 milioni di sacchi) grazie all'opera di 2.800 dipendenti. Segafredo Zanetti Coffee System ha inoltre stretto una importante partnership con la famiglia Cipriani relativamente ai locali della prestigiosa catena Harry's Bar (Venezia, New York, Abu Dhabi, altri).

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here