Prosecco story, i primi 150 anni di Carpenè-Malvolti

Ricca serie di eventi e manifestazioni per festeggiare i 150 anni di attività dell'azienda di Conegliano Veneto che ha reso famoso il Prosecco spumante.

Il busto del fondatore Antonio Carpenè davanti alla Scuola Enologica di Conegliano.

Lo storico “Stabilimento Vinicolo Trevigiano Carpenè-Malvolti con distilleria a vapore” compie 150 anni e li festeggia con una serie di iniziative mirate, guidate dal presidente Etile Carpenè.

Correva l’anno 1868 quando Antonio Carpenè decise di fondare un’azienda vinicola valorizzando un intero territorio e i relativi prodotti della terra come l’uva bianca Glera. Ciò che ha reso la sua azienda famosa in tutto il mondo è stata l’idea di spumantizzare il vino bianco delle colline di Conegliano e Valdobbiadene utilizzando il metodo impiegato per la produzione di Champagne, riportando in etichetta nel 1924 la dicitura “Prosecco di Conegliano”. Di spirito curioso e di grande vitalità, grazie alla sua preparazione in chimica e agronomia, Antonio Carpenè ha promosso moderne tecniche di coltivazione e valorizzazione delle uve del territorio, fondando la Reale Scuola di Viticoltura ed Enologia di Conegliano (1876), oltre che affermare i propri ideali di patriota partecipando nel 1860 alla spedizione dei Mille con Giuseppe Garibaldi.
Per meglio valorizzare le caratteristiche organolettiche del vino Prosecco come freschezza e note fruttate, in seguito l’azienda ha adattato il motodo Charmat (o Martinotti) che si basa su una fermentazione lunga 9 mesi in autoclave con l’elaborazione e l’impiego di lieviti autoctoni, a una pressione più bassa (2-4 atmosfere).

Oggi l’azienda di Conegliano vanta una ricca gamma di prodotti, dal Prosecco Treviso Doc al Prosecco 1868 Docg, da Spumante Brut Rosé a distillati come Grappa di Prosecco e Brandy Riserva, con due siti produttivi, a Conegliano e a Follina. «Abbiamo sempre ritenuto fondamentale – afferma Etile Carpenè, presidente di Carpenè-Malvolti Spa, esponente della quarta generazione – continuare a investire in ricerca e innovazione, dall’azienda alla sede storica insieme all’impegno di tutta la mia famiglia, a cominciare da mia figlia Rosanna». Non a caso Rosanna Carpenè è stata eletta alla presidenza della Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Nuove Tecnologie per il Made in Italy del comparto Agroalimentare e Vitivinicolo, succedendo al padre Etile. (www.carpene-malvolti.it)

Principali eventi promozionali 2018
Vinitaly: partecipazione alla fiera di Verona con la presentazione di una magnum celebrativa (14-18 aprile).
Convention Cantina 1868: riunione degli importatori esteri provenienti da 60 Paesi e della rete vendita italiana nella sede storica recentemente restaurata (19 aprile).
Riunione delle Medaglie d’Oro: fin dal 1902 l’azienda conferisce la “Medaglia d’Oro Antonio Carpenè” al miglior studente della Scuola di Viticoltura ed Enologia di Conegliano. Nell’occasione, l’azienda inviterà e ospiterà tutti i premiati che hanno ricevuto negli anni scorsi la Medaglia d’Oro (20 maggio).
Cantina 1868: inaugurazione pubblica della sede storica di Conegliano con uno specifico percorso storico-didattico (27 maggio).
Incontro con Viticultori: come ogni anno l’azienda incontra i viticultori che conferiscono le proprie uve, invito che sarà esteso agli esponenti delle varie generaziioni che si sono succedute nel tempo (14 giugno).
Francobollo: emissione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico del francobollo celebrativo dei 150 anni di attività della Carpenè-Malvolti (15 giugno).
Concorso Scuola: a Brugnera, città che ha dato i natali ad Antonio Carpenè, per gli studenti della scuola Ipsia (Istituto professionale per l’industria e l’artigianato) “Bruno Carniello” è stato promosso il concorso “Storie di Vite”  rivolto a coloro che hanno dedicato la propria vita all’impresa e allo sviluppo del territorio (giugno).
Borsa di Studio: prima edizione della Borsa di Studio Internazionale “Etilia Carpenè Larivera” (dedicata alla piccola figlia di Rosanna Carpenè e Paolo De Matteis Larivera, sesta generazione) per gli studenti più virtuosi dell’Istituto Isiss (Istituto statale di scuola secondaria) G.B. Cerletti (Scuola Enologica, 1876) e della Fondazione Its (Istituto Tecnico Superiore) Agroalimentare Veneto di Conegliano. In palio viaggi di studio all’estero presso un’università o un’impresa, per approfondire le dinamiche economiche-finaziarie del settore agro-alimentare.
Anno Rossiniano: presenza alle celebrazioni dell’Anno Rossiniano in vari teatri d’opera con brindisi a base di 1868 Brut Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg.

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome