Fotoviaggio in Boemia sulle orme di Angelo Poretti

Mostra fotografica al Bistrot del Mudec di Milano per ricordare il viaggio di lavoro in Boemia di Angelo Poretti a metà Ottocento, in occasione del lancio di 9 Luppoli Bohemian Pilsner.

Vista panoramica di Praga by Cinzia Gabriele.

In omaggio al viaggio che Angelo Poretti fece in Boemia a metà Ottocento, i web-fotografi Paolo Balsamo, Mattia Bonavida e Cinzia Gabriele ne hanno ripercorso le tappe. Le foto più significative sono esposte al Bistrot del Mudec di Milano fino al 10 giugno prossimo, in abbinamento a birra 9 Luppoli Bohemian Pilsner Angelo Poretti.

A metà Ottocento Angelo Poretti fece un lungo viaggio di lavoro in Baviera, Austria e Boemia (attuale Repubblica Ceka) per imparare i segreti dei mastri birrai di quei Paesi. Ritornato a Induno, Angelo Poretti mise a profitto le esperienze fatte fondando il birrificio a suo nome a Induno Olona, nei pressi di Varese, sulla strada che porta in Valganna e ai laghi Maggiore e di Lugano. Grazie anche al supporto di un mastro birraio boemo, Angelo Poretti introdusse così la prima birra Bohemian Pilsner.

A quasi un secolo e mezzo di distanza il Birrificio Angelo Poretti (passato nel frattempo a Carlsberg Italia) ha voluto riprendere i fili di questa storia aggiungendo lo stile Bohemian Pilsner alla gammma 9 Luppoli Le Oltreconfine (American Ipa e Belgian Blanche). Birra chiara a bassa fermentazione, aspetto limpido e corpo rotondo, 9 Luppoli Bohemian Pils è caratterizzata dal luppolo Saaz che le conferisce un carattere deciso, dalle spiccate note amare e speziate (4,6° alc). Disponibile in bottiglia 33 cl e in fusti da 10 litri Select e da 20 litri Modular.

Allo stesso tempo ha affidato a tre fotografi specializzati che pubblicano su Instagram (definiti igers) come Paolo Balsamo, Mattia Bonavida e Cinzia Gabriele il compito di ripercorrere per immagini il viaggio di Angelo Poretti, dallo storico stabilimento in stile jugendstil di Induno Olona, alla capitale boema Praga e a Zatec, cittadina patria del luppolo Saaz. Le foto più significative sono state quiundi esposte alle pareti del Bistrot del Mudec (Museo delle Culture) di Milano dove vi rimarranno fino al 10 giugno prossimo.

«Con questa iniziativa – precisa Serena Savoica, marketing manager Carlsberg Italia – ci siamo voluti riviolgere a ubn targetr di persone attive, digitali, curiose, abituate a frequentare i social, proponendo una galleria di foto travel photography su Instagram».

Nel corso dell’inaugurazione della mostra, lo chef stellato Enrico Bartolini che gestisce il Bistrot del Mudec ha offerto una serie di abbinamenti gastronomici insieme con 9 Luppoli Bohemian Pilsner Angelo Poretti:
tortillas con avocado e lime
burritos di vitello tonnato
quinoa, olive e spuma di pomodoro arrostito
battuta di manzo con emulsione di mandorle
arancino di vitello con salsa di peperone delicato
risotto alle erbe
bignè al caramello salato
torta caprese al limone.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome