Duvel, Vedett e Maredsous distribuite da Progetto Birra-Interbrau

Passaggio di distributore per le specialità di Brewery Duvel-Moortgat. Il successo internazionale delle speciatà birrarie mette le ali al gruppo birraio belga, presente in Italia con Birrificio del Ducato.

Le specialità belghe Duvel

Dopo Liefmans e Chouffe, anche i prodotti belgi Duvel, Vedett e Maredsous sono stati raggruppati nel portafoglio Progetto Birra (business unit di Interbrau) da cui vengono ora distribuiti. In precedenza le specialità Duvel e Maredsous erano distribuite da Dibevit Import, mentre Vedett da Multidrink. Tutti i marchi citati fanno parte della Brewery Duvel-Moortgat di Puurs, borgo delle Fiandre nei pressi di Anversa (Belgio).

Fondata nel 1871 da Jean-Leonard Moortgat, da azienda di campagna è diventato una importante azienda multinazionale del settore birrario come Brewery Duvel-Moortgat che conta su una decina di birrifici sparsi, oltre al Belgio (Duvel, Achouffe, De Koninck, Liefmans), in Olanda ('T ij), Repubblica Ceka (Bernard), Stati Uniti (Ommegang a New York, Boulevard a Kansas City, Firestone Walker a Paso Robles in California) e Italia (Birrificio del Ducato a Parma). Un notevole impulso alla modernizzazione, ampliamento e diffusione nel mercato internazionale è stato dato dall'attuale rappresentante della quarta generazione Michel Moortgat, ceo dal 1999, con presenza in oltre 50 Paesi del mondo e risultati economici molto interessanti. Nel 2017 infatti Brewery Duvel-Moortgat ha fatturato 429 milioni di euro, con una Ebitda di 130 milioni e un profitto netto di 57 milioni, con una produzione complessiva di 1,9 milioni di ettolitri. Risultati che diventeranno ancora migliori con l'acquisizione a febbraio 2018 del 70% del Birrificio del Ducato, dopo una iniziale partecipazione al 30% nel dicembre 2016. Fondato nel 2007 dai soci Giovanni Campari (anche mastro birraio) e Manuel Piccoli, il Birrificio del Ducato di Soragna (Parma) è stato eletto Birrificio Italiano dell'Anno nel 2010 e nel 2011, raccogliendo quasi un centinaio di premi nazionali e internazionali per le sue originali specialità, tra cui spicca la keller pils Viaemilia e la Verdi Imperal Stout, con una produzione 2017 di oltre 6.700 hl.

Duvel, un diavolo di birra
Creata negli anni Venti dalla Browerij Moortgat di Puurs (Belgio) per commemorare la fine della Prima Guerra mondiale, all'inizio Duvel era stata battezzata "Victory Ale" sul modello inglese strong golden ale, una chiara ad alta fermentazione, con un brassage unico di 90 giorni, rifermentata in bottiglia, con un titolo alcolico di 8,5% e grado di amaro Ebu 32. Ma ad una degustazione di popolare, tale fu l'entusiasmo per i suoi possenti aromi luppolati, speziati e agrumati che ci fu chi esclamò "Ma questa qui è un vero diavolo!" a cui seguì un coro di consensi. Da allora la specialità è stata ribattezzata Duvel (diavolo in lingua fiamminga), per la quale è stata anche creato un apposito calice a tulipano da 33 cl, una capacità insolita ma studiata apposta per accogliere tutta la birra della relativa bottiglia e valorizzare gusto a aroma. Alla storica specialità nella originale bottiglia bassa e larga da 33 cl e in fusto, è stata aggiunta nel 2007 la tipologia Duvel Tripel Hop a tiratura limitata. Nel crearla i mastri birrai non hanno aggiunto solo una terza varietà di luppolo, ma hanno introdotto anche il processo dry hopping (luppolatura a freddo) intensificandone gli aromi. Nel 20016 viene varata una variante di grande successo: Duvel Tripel Hop Citra utilizzando il luppolo americano agrumato Yakima (9,5% alc, amaro Ebu 40).
Specialità che abbiamo potuto degustare di persona nel corso di una recente visita di un gruppo di giornalisti alla Brewery Duvel-Moortgat di Puurs (Anversa).

Vedett, scelta moderna e giovane
Riccorrendo alla stessa bottiglia 33 cl utilizzata per Duvel, Vedett ne rappresenta le versioni graficamente più moderne e dai gusti più giovani, proposta in tre varianti: Extra Blond, premium pils dall'amaro leggero (5,2% alc); la blanche Extra White agrumata e speziata (4,7% alc); Extra Ordinary Ipa (India Pale Ale), ambrata dai toni floreali e tropicali dati da 4 luppoli aromatici americani (5,5% alc).

Le birre belghe Vedett Extra Ordinary Ipa, Vedett Extra Blond e Vedett Extra White

Maredsous, tre birre d'abbazia
Prodotte su licenza dell'abbazia benedettina di Maredsous (1872) nei pressi di Namur (Vallonia, Belgio), sono tre le omonime tipologie Maredsous proposte da Duvel-Moortgat in bottiglie 33 cl come quelle impiegate per Duvel. Blonde è la tipologia più diffusa, dal gusto dolce e maltato (6° alc); Bruin è una birra scura dalle note di frutta matura e caramello (8° alc); Tripel rappresenta la birra da contemplazione per definizione, dalle note morbide, dolci e fruttate (10° alc).

La birra belga Maredsous Blonde

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome