Usa e getta in versione bio

Attrezzature –

Cresce l’offerta di piatti, posate, bicchieri e tovaglie realizzate con materiali biodegradabili. Una risposta alla crescente attenzione alle questioni ambientali da parte dei consumatori italiani

L'attenzione all'ambiente cresce ogni giorno, come testimoniano i risultati di una recente ricerca condotta da Upa e AssoComunicazione su “Gli italiani e la green economy”, dalla quale è emerso che “gli italiani stanno convincendosi che gli stili di vita sostenibili sono fondamentali per evitare danni alla salute delle persone (81%); rispetto al passato stanno diventando più attenti (77%) e più sensibili alle notizie ambientalistiche (76%), tanto da essere disposti a spendere qualcosa in più per i prodotti a basso impatto ambientale (65%)”. Una tendenza che coinvolge il mondo del bar e della ristorazione, e vede crescere la domanda di ecoprodotti, supportata dalla sensibilità ambientale della clientela e di enti pubblici e privati. Già in numerose mense scolastiche e aziendali i capitolati prevedono l'obbligo dell'utilizzo di prodotti biodegradabili e alcuni Comuni li richiedono in occasione di sagre e fiere.

Biodegradabili e compostabili

Di cosa si tratta? Di piatti, bicchieri, contenitori, posate, insalatiere, coppette monouso, prodotti con materiali biodegradabili e compostabili al 100%. Le materie prime rinnovabili ed ecocompatibili sono bioplastiche derivate dal mais, polpa di cellulosa, foglie di palma, legno di betulla o di pioppo, cartoncino: hanno caratteristiche di resistenza e durata analoghe ai prodotti tradizionali, ovviamente sono idonee al contatto con gli alimenti, ma soprattutto non costringono a separare la frazione umida (gli avanzi del cibo) da quella secca (la plastica che deve essere mandata in discarica). Possono infatti essere raccolte in maniera omogenea con la prima per essere smaltite in modo corretto negli impianti di compostaggio industriale, dove sono trasformate in concime per il terreno.

E il cliente gradisce

Forme, consistenza e originalità rendono questi prodotti indicati in ogni momento: dalla pausa pranzo, per servire piattini o snack, ad aperitivi, buffet, happy hour e servizi di catering. Il costo superiore ai prodotti tradizionali può essere ripagato dalla riduzione delle tariffe di smaltimento dei rifiuti applicata alla frazione umida (ovviamente nei Comuni che la prevedono). Le aree più virtuose in tal senso sono segnalate nel nord-est e nord-ovest del Paese, ma si fanno avanti anche il centro e alcune località del sud.
La presenza di prodotti rispettosi dell'ambiente, se ben comunicata al cliente, è ovunque vissuta in modo molto positivo: per i bar, un'occasione per promuovere la propria immagine. Con un beneficio anche per l'ambiente.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here