Tutti pazzi per il bio: guida al Sana 2010

Agenda –

Il fuori casa è protagonista al Salone Internazionale del Naturale dal 9 al 12 settembre a Bologna. Gli appuntamenti da non perdere in anteprima

Bio: una chimera per i bar italiani, una sorta di “vorrei ma non posso”. Almeno fino a oggi. Il perché è presto detto. Il mercato del biologico in Italia, stimato tra i 2,8 e i 3 miliardi di euro, è da sempre appannaggio di negozi specializzati e supermercati. Bar e ristoranti “bio” si contano sulle dita di una mano. Ma non tutto è perduto. A quanti chiedevano a gran voce regole più chiare per la somministrazione di cibi biologici sta dando seguito proprio in questi giorni il Parlamento. Nuovi spiragli dunque si aprono per quanti volessero scommettere su un mercato che, seppur di nicchia, non ha conosciuto crisi. Dati alla mano: nei primi sei mesi del 2009 nella gdo +7,4% in valore; crescita media dal 10 al 15% nel canale di vendita specializzato.
Piattaforma di lancio delle opportunità che si aprono al mondo del bar sarà la prossima edizione del Sana, Salone Internazionale del Naturale, in calendario dal 9 al 12 settembre a Bologna. Bargiornale ha organizzato la vostra agenda per domenica 12, ora per ora. Prendete carta e penna.

Ore 9,30 Ingresso . Per evitare code e intoppi conviene registrarvi sul sito www.sana.it e scaricare il vostro biglietto omaggio valido per quattro giorni. Preferite l'ingresso Costituzione. Chiedete subito la mappa guida del Salone con l'elenco degli espositori.

Ore 10,00 Colazione al Bio bar . Nel quadriportico, cuore della manifestazione, verrà allestita un'area dimostrativa di ristorazione bio. Un'occasione che non dovete perdere per toccare con mano come funziona un bio bar e degustare i prodotti: brioche, caffè, tè, piatti pronti, spuntini ecc.
Una gamma completa per ogni momento di consumo.

Ore 10,30 Convegno “Il bio esce di casa (e con tutte le carte in regola) - sala Concerto, blocco D, Centro Servizi . Dal 1° luglio potete registrarvi e iscrivervi al convegno direttamente sul sito. Sarà presentata agli operatori e alle organizzazioni professionali la normativa relativa alla somministrazione degli alimenti biologici. Non mancheranno le testimonianze di titolari di bar biologici di successo.

Ore 13,30 Pranzo al Bio Bar Vale la pena prendervi una pausa prima di iniziare la visita ai padiglioni.

Ore 14,30 Visita ai padiglioni 19 - 21 - 22 . Impossibile fare una selezione degli espositori. Su tutti non mancate allo stand di Alce Nero & Mielizia: in degustazione gli snack monodose ai cereali soffiati e i nuovissimi smoothies in vetro da 200 ml. Nel dopo fiera vale una visita il punto vendita aziendale (in via Petroni 9) per l'occasione trasformato in bar. Miscele per espresso, caffè al ginseng, orzo e zucchero di canna in bustine è la proposta di Caffè Salomoni che offre ai visitatori degustazioni gratuite. Per chi vuole differenziare la propria offerta di bevande calde una visita allo stand Valverbe offre più spunti: nelle vallate alpine adiacenti il Monviso a un'altitudine compresa tra i 500 ed i 1500 mt s.l.m. l'azienda coltiva, essicca e confeziona direttamente le proprie tisane con impianti tecnologicamente avanzati. Presso il Consorzio Il Biologico l'azienda Canova, licenziataria del marchio Alma Verde Bio, propone invece frutta fresca pulita e tagliata in monoporzione o da sporzionare: macedonie, cocco in pezzi, ananas, melone ecc. Una proposta lanciata quest'anno per i beach bar della Riviera che ha raccolto ampie adesioni. E non è tutto: il Sana offre nuove opportunità anche a chi vuole avviare un'attività di vendita e somministazione di cibi e bevande biologiche. Il Bio's Cafè di Rimini cerca nuovi affiliati.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here