Teatro e ristorante verso il tutto esaurito

NEWS Concept –

C’è un nuovo locale dove l’arte della tavola incontra quella del palcoscenico.

Succede da Opera et Gusto, ristorante, teatro ed open bar inaugurato in aprile a Firenze, nella zona della movida cittadina. Si tratta di un locale polifunzionale, dove la clientela può cenare e contemporaneamente godersi lo spettacolo (operaegusto.com). Le performance teatrali (musica, balletti, commedie, letture di prosa) vanno in scena alle 20.30 e si concludono in genere verso le 23,30, quando terminano cena e spettacolo (obbligatoria la prenotazione); a quel punto si dà il via all'open bar, che dura fino circa alle due del mattino. La sala di Opera et Gusto, il cui progetto è stato curato dallo studio Mdu Architetti, è caratterizzata da uno sviluppo longitudinale accentuato ed è integralmente verniciata di nero, in modo da concentrare l'attenzione e valorizzare al massimo la presenza del sipario in classico velluto rosso, come vuole la tradizione teatrale. È il sipario stesso a delimitare l'area destinata ai tavoli (96 i coperti), organizzati in modo da orientare tutti i commensali verso il palcoscenico. Quattro i protagonisti di Opera et Gusto, soci nell'impresa: Piera Dabizzi e Alberto Orlandi, attori teatrali specializzati nelle “cene con delitto” rappresentate dalla Compagnia del Giallo (che dirigono insieme) e che per Opera et Gusto, si occupano della gestione artistica, dell'organizzazione e realizzazione degli spettacoli. Gennaro Napolitano è invece lo chef, che ha ideato menù a tema con gli spettacoli in programmazione e si occupa della scuola di cucina organizzata periodicamente nel locale. Paolo Becherucci infine, titolare fra l'altro di una delle più importanti collezioni enologiche private della Toscana (wine-show-collection.com) si occupa della gestione. Fare dei bilanci è prematuro, ma i risultati sono incoraggianti e le serate teatrali registrano il tutto esaurito. Complice anche il prezzo: per menu degustazione e spettacolo 45 euro.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here