Taglia xs per sorbetti e creme

Accessori –

Anche in inverno è opportuno tenere in carta una proposta di dessert freddi. Ideale è Nina, il granitore che consente la gestione ottimale di piccole produzioni

Ogni anno il cambio delle stagioni ha una grande influenza sul consumo delle bevande fredde, che subiscono un forte calo fino all'arrivo della primavera. Se la campana del classico erogatore di specialità fredde risulta allora troppo capiente - con il rischio che il prodotto stazioni all'interno troppo a lungo, comportando sprechi e perdita di redditività - ricorrendo a un minigranitore non si rinuncia all'offerta di sorbetti, creme fredde e mousse che, seppure con volumi ridotti, mantengono il loro appeal.

Piccolo ed efficiente
A soddisfare le esigenze di produzioni “mini” ci ha pensato SPM Drink Systems che, grazie a un'esperienza di oltre 50 anni nel segmento dei beverage dispensers, ha messo a punto Nina, un piccolo erogatore di creme e specialità fredde. Colpiscono le sue dimensioni ridotte - ha una larghezza di soli 13 cm -, che permettono di collocare la macchina ovunque; la vasca è da 2 litri (i modelli più grandi hanno una capienza mediamente doppia), con cui è possibile servire, ad esempio, 40 bicchierini di crema fredda da 50 cc.
«Alle dimensioni contenute si accompagna la tecnologia delle migliori macchine professionali e una grande praticità d'uso - afferma l'Ad Enrico Grampassi -. Come i modelli più grandi ha il rivestimento esterno composto da un unico stampo in Abs ignifugo: non è un obbligo di legge, ma per scelta utilizziamo questo materiale al fine di rendere le nostre apparecchiature ancor più sicure per l'operatore, anche in situazioni estreme».

Varie versioni
Il termostato si regola con una semplice pressione sulla tastiera elettronica a Led da -2 a -6°C, con differenze di mezzo grado tra le tacche; per la notte la modalità di mantenimento opera a -1,5°C. Sono varie le versioni colorate, piacevolmente accattivanti, che, con la trasparenza della vasca e del coperchio e i fianchi in acciaio, fanno di Nina un piccolo oggetto di design.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here