Spremiagrumi con lo sconto – Test

Gestione –

La Camera di Commercio di Catania lancia un’iniziativa per valorizzare l’arancia rossa locale. Al via dal prossimo novembre, prevede una campagna di comunicazione e prezzi uguali per tutti. Offerto un contributo del 50% ai primi cento che comprano la spremitrice

Costi dimezzati per gli esercenti catanesi disposti a offrire spremute di arance “a km zero” a prezzi calmierati. È l'iniziativa varata dalla Camera di Commercio di Catania per valorizzare l'arancia rossa locale, uno dei prodotti-simbolo dell'agrumicoltura siciliana. L'iniziativa partirà con la prossima campagna agrumaria, nel novembre 2011, e durerà tre anni, ma le adesioni sono già aperte e si raccolgono tramite il sito della Camera di Commercio.
Per sostenere il consumo di arance rosse, valorizzarne la spremuta come bevanda tipica locale e rafforzare l'immagine di Catania quale terra di aranceti, la Camera di Commercio punta sulla sinergia tra produttori e gestori di bar, ristoranti e alberghi: i primi si impegnano a fornire le arance locali delle varietà tarocco, moro e sanguinello, i secondi a proporre ai loro clienti sia le spremute sia le arance rosse fresche.
Al barista viene chiesto di garantire il prezzo che sarà concordato con le federazioni provinciali degli esercizi pubblici e alberghieri e di esporre il totem o le locandine predisposti dalla Camera di Commercio. In cambio, riceverà un set di bicchieri, sottobicchieri e portatovaglioli brandizzati. I locali aderenti saranno inseriti sul sito della Camera di Commercio e in un'apposita brochure distribuita nei luoghi di maggiore affluenza turistica.
I primi cento che aderiranno all'iniziativa riceveranno un contributo in denaro pari al 50% delle spese sostenute per acquistare le macchine spremitrici, per un massimo di 500 euro (1.000 per i locali che necessitano di macchine più grandi per il forte afflusso di clienti). La Camera di Commercio, inoltre, stipulerà un accordo con un'industria locale per proporre macchine spremitrici a prezzi agevolati.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here