Spiriti innovativi

Aperitivi –

Attenzione alle esigenze del cliente, portafoglio di famosi prodotti premium, novità originali per l’happy hour. Intervista con Michel Mauran, ad di Pernod Ricard Italia

Crisi ma non per tutti. I top brand del settore infatti tengono botta e, in alcuni casi, crescono in volume e valore. Un esempio decisamente confortante è offerto dal gruppo Pernod Ricard che sta registrando performance molto interessanti. Per capire grazie a quale strategia, siamo andati a parlarne con Michel Mauran, nuovo amministratore delegato della filiale italiana della multinazionale francese che produce e distribuisce alcuni dei più noti spirit&wine.


Il settore dei locali pubblici sta soffrendo anch'esso per il calo generalizzato dei consumi. Alcuni però stanno reggendo meglio la crisi, come quelli che puntano a una maggiore qualità dei prodotti e dei servizi. Cosa offrite agli operatori del settore?


La crisi attuale attraversa un po' tutti i Paesi dell'Occidente, anche se ciascuno in modo diverso. Per quanto riguarda il nostro gruppo, intendiamo sviluppare e rafforzare la nostra posizione in questo Paese, da sempre strategico a livello internazionale, in un'ottica di valorizzazione e innovazione di una vasta gamma di prodotti premium. Vogliamo andare incontro alle esigenze di ogni singolo operatore del pubblico esercizio con un atteggiamento di vera cooperazione. Così proponiamo di ridurre gli stock di prodotto, aumentando la frequenza delle consegne, lavorando in sell out e a lungo termine. A livello mondiale, il nostro punto di forza è un formidabile portafoglio di 14 prodotti premium, tra superalcolici e Champagne, cresciuti negli ultimi nove mesi rispettivamente del 5% in volume e dell'11% in valore, che realizzano il 61% delle vendite del gruppo. Sono molti i brand che hanno realizzato aumenti a due cifre come Royal Salute Scotch Whisky 21 Yo con +24%, Cognac Martell +23%, The Glenlivet Single Malt Scotch Whisky +18%, Jameson Irish Whiskey +17%, Chivas Regal Blended Scotch Whisky +12%, Pastis Ricard +11%.

Di recente avete presentato novità come Pernod Absinthe Supérieure, Aperitivo Ramazzotti, Malibu Sunshine e Havana Club Mojito Embassy. Con quali ruoli entrano nella famiglia Pernod Ricard?

Parliamo prima di Aperitivo Ramazzotti. La filiale italiana di Pernod Ricard è il risultato della trasformazione della storica azienda milanese Distillerie F.lli Ramazzotti 1815, una vivace realtà che conta su 162 dipendenti e 65 agenti, con un fatturato di 230 milioni di euro, di cui 36 export. Grazie all'esperienza dei nostri mastri distillatori, abbiamo messo a punto la formula di Aperitivo Ramazzotti, spirit di 15° a base di arancia dolce ed erbe aromatiche, naturale e senza coloranti artificiali, una proposta internazionale che completa la gamma Ramazzotti (Amaro, Sambuca, Menta) che realizza una notevole quota export (85%). Ottimo on the rocks, lo proponiamo soprattutto in versione Spritz. Una scelta che vuole rafforzare la formula dell'aperitivo all'italiana, di crescente successo nel mondo, basata su bevande poco alcoliche e tanti finger food. Un consumo che in Francia è chiamato apéritif dinatoire, in Spagna tapas ritual.

A ogni latitudine, l'aperitivo è spesso accompagnato da un cerimoniale di servizio. La proposta di Pernod Absinthe Supérieur va in questo senso?

Dopo una interruzione che durava dal 1915, abbiamo riproposto la nostra formula originale a base di arthemisia absinthium, anice verde e finocchio, con le dovute modifiche, ovvero una quantità inferiore di tujone, un elemento naturale che a dosi elevate può diventare tossico e che per questo motivo era il liquore di poeti “maledetti” come Baudelaire e Verlaine. Grazie al designer Pierre Gonalons, abbiamo messo a punto un originale distributore da tavolo o da banco (la Fontaine) con vari rubinetti per servire il mix composto da una parte di Pernod Absithe, quattro parti di acqua ghiacciata, lime spremuto, sciroppo di zucchero.

Quali sono le caratteristiche di Malibu Sunshine, limited edition del noto rum caraibico di Barbados aromatizzato al cocco?

Di gusto dolce e rinfrescante, di soli 21° alcolici, Malibu Sunshine è particolarmente adatto a essere miscelato con succhi tropicali come ananas e frutto della passione. A differenza della versione Original, abbiamo aumentato la componente citrina con succo di lime e limone. È un prodotto leggero, di colore giallo (fluorescente al buio), indirizzato a un pubblico giovane che intendiamo sollecitare portando la web&street radio di bandiera Maliboom Boom, che tanto successo ha riscosso con la location milanese, in tour estivo con 25 tappe nei principali località.

Parliamo infine di rum Havana Club e delle iniziative che a esso avete voluto collegare.
Il rum cubano Havana Club rappresenta un importante successo visto che arriviamo a “coprire” quasi un terzo del mercato italiano. In particolare abbiamo lanciato l'Anejo 3 Años, con il quale proponiamo la ricetta originale cubana del Mojito: versare nel tumbler due cucchiaini di zucchero bianco, aggiungere il succo di mezzo lime e due rametti di hierba buena (menta di gusto più delicato); “accarezzare” le foglie con il pestello, aggiungere ghiaccio e una parte di Havana Club 3 Años (4-5 cl), completare con acqua frizzante (4 cl), mescolare e guarnire con foglie di hierba buena. Una preparazione presentata al temporary store e pop-up bar Mojito Embassy, aperto a Milano nella zona di Brera all'inizio di maggio. Il concept è stato disegnato da Philip Handford ricreando un angolo di Cuba con tanto di bancone, cantineros, tienda, gruppi musicali e momenti culturali. Un progetto nato con entusiasmo nella nostra azienda milanese che avrà l'onore di diventare itinerante nelle principali capitali europee.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here