SCF, prorogati al 30 giugno il termine per il pagamento del compenso dei diritti discografici

Scadenze –

Tutti gli esercenti beneficiano di tariffe ridotte a condizione che provvedano al pagamento del compenso SCF entro il 30 giugno 2009

SCF ha prorogato al 30 giugno 2009 il termine per il pagamento del compenso per i diritti discografici, fissato al 31 maggio nell'ambito della convenzione recentemente stipulata con FIPE .
Tutti gli esercenti beneficiano di tariffe ridotte a condizione che provvedano al pagamento del compenso SCF entro il 30 giugno 2009.

I criteri di determinazione del compenso sono stati definiti d'intesa con la Federazione Italiana Pubblici Esercizi, nel quadro in un'ampia convenzione che prevede, nello specifico, ulteriori condizioni tariffarie agevolate per i propri iscritti.

La convenzione prevede un sistema tariffario articolato e tiene conto delle diverse forme di utilizzazione. Significative deduzioni sono previste per chi gestisce imprese ad attività stagionali.
Ulteriori sconti sono, inoltre, stabiliti per i pubblici esercizi associati a Fipe che diffondono musica
esclusivamente attraverso radio o esclusivamente attraverso TV.

Pagamenti oltre il 30 giugno 2009
Gli esercenti potranno comunque versare il compenso a SCF anche dopo la scadenza del 30 giugno 2009: in questo caso verranno però applicate maggiorazioni tariffarie.

In caso di mancato pagamento
Qualora gli incaricati SCF rilevino che un pubblico esercizio utilizzi musica senza aver corrisposto il compenso dovuto, SCF applicherà la tariffa nella misura massima, ulteriormente maggiorata di una quota comprensiva della copertura delle spese di verifica sostenute da SCF.

Le tariffe sono disponibili sul sito www.scfitalia.it

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here