Porte aperte alla seduzione

Il bar che non c'è –

Spice me è il progetto di un locale polifunzionale per coppie creato da un gruppo di lavoro del corso in New entertainment Design del Poli.design di Milano. Si fonda sull’esaltazione delle percezioni sensoriali con atmosfere intime, profumi d’ambiente e cibi afrodisiaci

Un locale giocato sul tema della seduzione, al cui interno offrire un'esperienza polisensoriale fatta di atmosfere, di profumi e di cibi afrodisiaci. È Spice me, progetto creato da un gruppo di partecipanti del corso di New Entertainment Design del Poli.design di Milano. L'idea guida è di creare un ambiente che favorisca la relazione, qui pensata soprattutto come relazione di coppia, visto che il target di riferimento sono proprio le persone in cerca di una serata a due. Nel concept Spice me tutto è pensato per il massimo coinvolgimento dell'ospite: dalle luci puntuali ai profumi d'ambiente, dalle forme morbide e avvolgenti delle sedute ai colori, per finire con i cibi, rigorosamente finger food. L'ampia metratura disponibile ha suggerito la creazione di uno spazio polifunzionale, al cui interno convivono un lounge bar, un ristorante con servizio di take away e un cocktail bar con un ampio dehors. Una scommessa interessante che potrebbe innovare il panorama dell'intrattenimento serale.

Ecco alcuni elementi del progetto:

1. Nel dehors le sedute sono create in modo da favorire la conversazione tra le persone, che si trovano una a fianco dell'altra. I punti luce, uno per seduta, contribuiscono
a creare intimità.

2. Materiali morbidi e colori tenui caratterizzano i divanetti del cocktail bar, ognuno con il proprio tavolinetto dove condividere le consumazioni.

3. La forma circolare dei tavoli del ristorante, da 2, 4 o 6 persone, crea intimità.
Un effetto rafforzato dall'offerta di cibi nel menu, centrato sui finger food da mangiare con le mani.

4. Si chiama Cocoon il privé “nascosto” sotto la scalinata che sale al pian terreno.
Un luogo pensato per garantire la più totale riservatezza: lo spazio interno è chiuso e non visibile da fuori.

5. La scala che collega dall'interno i due piani su cui è suddiviso il locale, l'elemento più scenografico, ha un corrimano a forma di serpente, simbolo della seduzione, tema forte del locale.

6. La parte finale della scalinata, pensata come la testa del serpente, si trasforma
in un tavolo, pensato come base per l'allestimento del buffet dei dolci.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here