Pallini taglia il traguardo dei 140 anni

Storica azienda romana di liquori e sciroppi, Pallini festeggia quest’anno i primi 140 anni di attività, rilanciando la gamma di sciroppi alla frutta con nuove confezioni e gusti.

Fondata nel 1875 da Nicola Pallini nel centro di Antrodoco (Rieti), al confine tra Lazio e Abruzzo, l’azienda inizialmente è un semplice emporio che si occupa del commercio di stoffe, oltre a quello di vini e liquori speciali. Ricordiamo alcuni passi principali della sua storia. Nel 1922 il figlio Virgilio trasferisce e concentra l’attività produttiva liquoristica nel centro di Roma, a due passi dal Pantheon, con il nome “Ilar (Industrie Liquori Affini Roma) Distillerie Pallini” dove mette a punto un prodotto protagonista come il Mistrà, liquore secco a base di sette varietà di anice (tripla distillazione), che si afferma come indispensabile correzione del caffè espresso, oltre che in versione “francese” da allungare con acqua e ghiaccio. Nel 1962 i figli di Virgilio, Nicola jr e Giorgio, inaugurano un nuovo stabilimento sulla via Tiburtina, iniziativa che permetterà di far fronte alle richieste estere, in particolare di Sambuca Romana. Nel 1999 è la volta del liquore Limoncello (gluten free) realizzato con i pregiati limoni della Costiera Amalfitana Igp. Nel 2010, per celebrare il 135° anniversario, l’azienda romana lancia Sambuca 313 con l’aggiunta di distillati di Anice Badiana e note di fiori di sambuco, cardamomo e cannella. Nel 2013 Pallini importa dalle isole Bermuda il rum Gosling’s Black Seal, blend di tre rum invecchiati dai 3 ai 6 anni che, miscelato con Golsling’s Ginger Beer, realizza un drink di grande successo come il Dark ‘n’ Stormy: 15 cl Ginger Beer, 5 cl rum Black Seal, ghiaccio e fetta di lime.
L’anno scorso è la volta del rinnovamento della gamma di sciroppi alla frutta (senza conservanti e senza glutine) che vengono distinti in due linee, una per il mercato gdo (20 gusti) in bottiglie Pet da 56 cl, l’altra per il mercato professionale in bottiglie di vetro (32 gusti) da 100 e 150 cl. L’ultima proposta è lo sciroppo ai Fiori di Sambuco che si va ad aggiungere al rilancio di un prodotto storico come l’amaro digestivo Ferro China Baliva. Da segnalare il lancio di un Disciplinare per la Grattachecca, storica granita romana realizzata grattando a neve un blocco di ghiaccio con un apposito raschietto e aggiungendo sciroppo di frutta, da servire in un bicchiere con pezzetti di frutta fresca, cucchiaino e cannucce. Altre importanti iniziative verranno presentate nel corso dell'anno.
«L’anno scorso la nostra azienda - precisa il vicepresidente e amministratore delegato Pallini Spa, Micaela Pallini, quinta generazione, laurea in Chimica all’Università di Roma e responsabile dell’area sviluppo e controllo qualità - ha realizzato un fatturato di 10 milioni di euro, dei quali l’85% realizzato con l’export in 35 Paesi, in particolare Germania, Gran Bretagna, Russia, Usa, Canada e Giappone. Un fatturato realizzato con una trentina di dipendenti e vendendo circa 3 milioni di litri all’anno di prodotti. Con Limoncello Pallini (150mila casse) siamo leader nel mercato duty free e in America, senza dimenticare il crescente contributo dato settore delle bagne per pasticceria». Nella foto Micaela Pallini con il padre Virgilio, presidente Pallini Spa (www.pallini.com).

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here