Ostriche e Champagne, il cicchetto più gettonato

Wine Bar –

Ampliare le occasioni di consumo, catturare nuovi clienti. Queste le intenzioni di Felice Tiozzo con la creazione di un corner ostriche. da El gato di chioggia

Con tutta probabilità il celebre ristorante El Gato di Chioggia (Ve) prende il nome dal leone di piazza San Marco a Venezia (definito “gatto” dai padovani). Inaugurato nel 1961 in pieno centro storico, il locale è stato rilevato da Felice Tiozzo e riaperto l’11 novembre 2004 . Quest’anno invece il lancio di un Bar à huître, un banco dedicato alle ostriche. La nuova esclusiva postazione arricchisce la versione estiva del locale, ambientata tutta all’esterno, lungo il corso principale, per un totale di 70 posti.
Il format a cui si è ispirato Tiozzo, di chiara matrice francese, ricalca però lo Champagne & Oyster Bar dei grandi magazzini Harrods che il nostro ha visitato durante un viaggio a Londra. Per il ristorante si tratta di un autentico tocco di internazionalità che può tranquillamente convivere insieme alle tradizioni di una cucina millenaria a base di ricette di pesce come risotti, fritture e saôr.

Corner per molluschi
Così, al ritorno in Italia, lo chef dal passato di geometra, inizia la progettazione di un banco rivestito in teak e dotato di una capiente cupola di cristallo, al cui interno sistemare su un letto di ghiaccio tritato le ostriche. Due aziende di Chioggia, Cam e Linea Blu, sono state chiamate a selezionare tre qualità diverse di ostriche: le tondeggianti Belon e le Fines de Claire francesi, oltre a una specie italiana locale riconoscibile dal gusto asprigno, intenso e tipicamente marino.
Le ostriche sono aperte al momento e servite in varie combinazioni: da una base di tre per tipo a un totale di una dozzina (da 4 a 12 euro). Sul banco fanno bella mostra di sé anche scampi da degustare crudi e gamberi “carabineros” rossi siciliani. Da servire rigorosamente con Champagne (Diebolt-Vallois, J. Lasalle, Roederer Brut Premier) al calice. Aperto dal venerdì alla domenica, il banco ha avuto il merito di ampliare l’orario di apertura del ristorante con il rito dell’aperitivo e ha generato un incremento degli incassi fino al 40%.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here