Negroni da record

Dal mondo –

A New Orleans un cocktail da 114 litri preparato da un Dream Team di bartender italiani

“Mammamia”. Così hanno esclamato gli americani quando hanno visto quell'enorme scultura di ghiaccio: una vasca con 114 litri di cocktail Negroni. È successo a fine luglio al Royal Sonesta Hotel di Bourbon Street a New Orleans in occasione di Tales of the Cocktail, il più importante evento internazionale dedicato ai cocktail e alla loro cultura. A confezionare questo Negroni da record, composto da tre parti da 38 litri ciascuna di Martini Rosso, Campari e gin Beefeater 24, ci ha pensato il Dream Team italiano.

I protagonisti del primato

La squadra, agghindata in abito d'epoca con tanto di tuba e baffoni alla maniera del Conte Negroni, era composta da Luca Picchi (autore del libro sul Negroni “Sulle tracce del Conte”), Giuseppe Gallo (Martini global brand ambassador), William Perbellini, Livio Lauro (presidente della Usbg), Marco Faraone (beverage director della Flavour in Australia), Jacopo Falleni (managing director del Firenze Osteria and Martini Lounge di Los Angeles), Mauro Mahjoub (Campari European ambassador), Agostino Perrone (head mixologist al Connaught Bar di Londra) e Francesco Lafranconi (direttore di Mixologist & Spirits Education - Southern Wine & Spirits of America). Da record anche il numero di consumazioni e il tempo in cui sono state servite. Si parla di 800 Negroni in un'ora, in media otto drink al minuto.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here