Meglio dei Beach Boys

dal mondo –

Lounge, ristorante, dopolavoro per barman. La singolare avventura del Les Sablettes Beach in Costa Azzurra

Les Sablettes Beach, al numero due della promenade de la Mer‬ a Mentone, è uno scherzo. Un trompe l'œil per dirla alla francese. Sembra quasi che i gestori, l’imprenditore Walter Incardona e Aldo Campani, segretario nazionale dei barman monegaschi, si siano divertiti a trasferire una spiaggia tropicale in Costa Azzurra. Il corredo esotico c’è tutto: palme, bicchieroni polinesiani, sottofondo musicale, perfino il falò sotto le stelle. Un giornale locale l’ha definito “la perla bianca”. Candidi sono gli arredi, le lampade, i lettini sulla spiaggia, gli ombrelloni, le divise dello staff, i menù. Tutto bianco, tranne i volti abbronzati di chi ci lavora. L’apertura del Les Sablettes Beach è recente. I primi risultati parlano di una stagione estiva conclusa con una media giornaliera di 220 clienti per il ristorante guidato da Michele Mezzero e Alessandro Guglieri. I due talentuosi chef - con esperienze da New York a Londra, passando per il Villa d’Este - hanno puntato con successo sui valori della tradizione gastronomica italiana, talvolta riveduti e corretti. I più amati del loro menù sono il salmone in crosta di sesamo su salsa di zucca, la frittura mista con verdure pastellate e il tiramisù rivisitato in tazza. Ma c'è un'altra importante freccia all’arco de Les Sablettes Beach. Il suo nome è Alan Arrigo. Capo barman italiano, formatore dell’Associaton Monegasque des Barmen, oltre a lavorare a ritmi da centometrista è diventato un punto di riferimento per la qualità dei drink offerti. Il suo banco è un'oasi per il dopolavoro di professioniste come Marie Christine Paris, barmaid al Fairmont Hôtel e Florie Castellana, bartender al Buddha Bar Monte Carlo. Lui lo sa e la cosa non lo disturba.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here