Locali storici: incentivi e iscrizione nell’elenco regionale

I locali storici in possesso dei requisiti possono godere di vari incentivi regionali

Bar, caffé e pubblici esercizi storici rappresentano un grande patrimonio sociale e culturale, che deve essere opportunamente tutelato e valorizzato.

In Italia la tutela dei locali storici non è disciplinata in maniera uniforme da una singola legge nazionale, ma è rimessa alle singole regioni, le quali regolamentano la materia attraverso apposite leggi regionali.

Nonostante le inevitabili differenze da regione a regione, in linea generale sono considerati locali storici gli esercizi commerciali aperti al pubblico con almeno settanta anni di vita, contraddistinti dalla presenza di valori storici, artistici ed ambientali.

Tra i requisiti solitamente richiesti dalle varie leggi regionali per l'attribuzione della qualifica di "locale storico" vi sono la localizzazione all'interno di un edificio di comprovato pregio architettonico e/o il possesso di arredi e strumenti di valore storico-artistico.

Ogni regione prevede poi un apposito elenco dei locali storici, volto a garantire ai locali iscritti la possibilità di richiedere finanziamenti regionali per il recupero e la valorizzazione dei locali, degli arredi, della conformazione degli spazi interni, delle vetrine e di ogni altro elemento di decoro.

Per richiedere l'iscrizione, è necessario inviare al Comune, entro la data dallo stesso prefissata, il relativo modulo domanda, solitamente scaricabile da internet.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here