Le disposizioni europee in tema di alimenti

Norme che hanno influenzato il nostro ordinamento interno



Il quadro normativo che in Italia disciplina le problematiche alimentari è oramai caratterizzato da una serie di norme che da un lato propongono un tipo di controllo fiscale giocato sui campioni e sulle ispezioni, come la Legge 283 del 1960 ed il DPR 327 del 1980, e dall'altro indirizzano verso logiche di ispirazione europea che puntano sull'autocontrollo in regime di HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point = analisi dei rischi e punti di controllo critici), quali i Decreti Legislativi n. 123 del 1993, n. 155 del 1997 e n. 156 del 1997.

Dal 30 aprile 2004 i quadri normativi nazionali e comunitari, relativi all'igiene degli alimenti, sono stati ridisegnati da quattro regolamenti, pubblicati sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L 139, del 30 aprile 2004: Reg. CE 852/2004, 853/2004, 854/2004 e 882/2004.



Vediamo nel dettaglio le disposizioni in tema di alimenti che arrivano dall'Europa:

- Direttiva 2004/41/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 aprile 2004 che abroga alcune direttive recanti norme sull'igiene dei prodotti alimentari e le disposizioni sanitarie per la produzione e la commercializzazione di determinati prodotti di origine animale destinati al consumo umano e che modifica le direttive 89/662/CEE del Consiglio e 92/118/CEE e la decisione 95/408/CE del Consiglio.

- Rettifica del Regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004 relativo ai controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alla normativa in materia di mangimi e di alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali.

- Regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004 relativo ai controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alla normativa in materia di mangimi e di alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali.

- Regolamento (CE) n. 854/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche per l'organizzazione di controlli ufficiali sui prodotti di origine animale destinati al consumo umano.

- Regolamento (CE) n. 853/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale.

- Regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004 sull'igiene dei prodotti alimentari.



A livello nazionali abbiamo numerose disposizioni in tema di alimenti, molte delle quali in attuazione di disposizioni comunitaria. Ricordiamo:

- D.P.R. 26 marzo 1980, n. 327 - regolamento di esecuzione della L. 30 aprile 1962 n. 283 e successive modificazioni in materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande.

- Decreto Legislativo 3 marzo 1993, n. 123 - Attuazione della Direttiva 89/397/CEE relativa al controllo ufficiale microbiologico dei prodotti alimentari.

- Decreto Legislativo 26 maggio 1997, n. 155 - Attuazione della Direttiva 93/43/CEE e 96/3/CE concernente l'igiene dei prodotti alimentari.

- Decreto Legislativo 26 maggio 1997, n. 156 - Attuazione della Direttiva 93/99/CEE concernente misure supplementari in merito al controllo ufficiale dei prodotti alimentari.

- Legge 30 aprile 1962, n. 283 - Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande.




CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here