L’aperitivo formato mini

Soluzioni –

È una pasticceria a vincere il premio per il miglior aperitivo dell’anno. Strano, ma vero. Succede nel padovano dove il giovane chef Denis Dianin ha vinto la scommessa di portare in ambito dolce un rito da bar

Si fa presto a dire… dolce! La d&g Patisserie, nel padovano, è molto di più di un semplice laboratorio. È davvero un posto speciale ricco di stile, appeal e suggestioni gourmet prodotte da autentici artigiani del gusto. I riferimenti all'elegante mondo della moda sono evidenti, soprattutto se il marchio, disegnato da Alberto Pedrali, si legge in chiave di costume e accompagna un rito grazie al quale l'Italia è celebre in tutto il mondo. Il giovane pasticcere Denis Dianin, a 35 anni, ha infatti reinventato il momento dell'aperitivo, restituendo al locale la funzione aggregante di un tempo, quando i locali erano il fulcro della vita sociale. Questa iniziativa gli ha consentito di aggiudicarsi l'ambito premio che Sanbìtter e Gambero Rosso attribuiscono per il “Miglior Aperitivo dell'Anno”. A Selvazzano Dentro, comune alle porte di Padova, non ci si ferma ovviamente al tradizionale Spritz, ma si va ben oltre per proporre una situazione che rivoluziona il classico aperitivo, unendo benessere e cultura, vita sociale ed eccellenza nel bicchiere e in tavola. Abbinamenti di calici griffati e specialità gastronomiche salate, in formato mini, hanno infatti subito conquistato clienti ed esperti del settore. Niente chips o snack confezionati, la proposta salata punta all'eccellenza raggiungendo il 30% della produzione della pasticceria, un risultato ragguardevole da quando Dianin ha introdotto gli chef in laboratorio. D'altronde la cucina, guidata dal creativo chef Andrea Valentinetti, soddisfa più servizi: ristorazione veloce (solo a mezzogiorno), cene aziendali o con chef a domicilio, catering, banqueting, take away e realizza sfiziose specialità inimitabili, presentate, in porzioni individuali, nell'affollato momento del pre-dinner.

Un po' di storia

La d&g Patisserie rivela una passione per il raffinato stile francese e nasce nel 2006, dopo una gestazione di 9 mesi e un impegno economico importante da parte di Dianin e del fratello, uniti nella gestione dell'attività. Individuata la location ideale, lungo una strada principale e con ampia possibilità di parcheggio, la difficoltà maggiore ha riguardato la ricerca e la formazione del personale, soprattutto nell'ambito della vendita al banco, dove spesso si riscontra molta improvvisazione e poca professionalità, a scapito del contatto diretto con il pubblico.
Lo staff oggi si presenta giovane, under 30, e comprende stagisti provenienti da Alma e Cast Alimenti. In laboratorio le professionalità sono intercambiabili (anche se ognuno ha la propria specializzazione) e sono in grado di impegnarsi in sala, dove interagiscono con il pubblico, durante gli orari di punta. Oltre all'ampio e attrezzato laboratoruo, gli interni accolgono il bancone di 12 m con l'ampia vetrina ricca di specialità di pasticceria e cioccolateria, la zona bar, l'angolo enoteca, gli scaffali gourmet con una selezione di prodotti per lo shopping raffinato e l'area degustazione con i tavoli e le sedute.

C'è anche il menù del ristorantino

I numeri? 200 prodotti di pasticceria dolce e salata, cioccolatini, macaron, biscotti, confetture e gelatine, 130 etichette di vini importanti, si spazia dagli Champagne ai Franciacorta, che sono suggerite in mescita da una lavagna (le referenze ruotano ogni 15 giorni). Sugli scaffali svettano, poi, una settantina di referenze tra formaggi, paste e sughi. Oltre al vino, tra le poche specialità non griffate dal logo della pasticceria padovana ci sono l'esclusivo caffè Club Kavè e i preziosi succhi di frutta di Alain Milliat, autentiche chicche per intenditori. Per concludere il panorama dell'offerta, il menù mensile del ristorantino offre una scelta di 5 antipasti, 5 primi e 5 secondi (tra carne e pesce), insieme ai piatti unici. Gli ingredienti di ogni ricetta, dolce o salata, sono frutto di accurate ricerche che, nel tempo, hanno portato a individuare, come fornitori, aziende selezionate sotto i profili di qualità, prezzo e servizio, bypassando ogni tipo di intermediario. Denis Dianin, oggi designer e “glamour consultant” per diverse aziende food, ha affinato uno stile personalissimo e inconfondibile, dai gusti innovativi, che fa tesoro della solida base della tradizione gastronomica italiana ma ne trasforma e aggiorna forme e consistenze. Si occupa di ricerca e sviluppo in laboratorio, segue ogni fase creativa, dedicando il giusto spazio al pack, alla comunicazione dentro e fuori dal locale e alla promozione che comprende sito web, pagina Facebook e newsletter. A proposito di iniziative promozionali, c'è da registrare l'introduzione della carta fedeltà d&g card.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here