La Vineria, menu da mille etichette

winebar –

La formula Vineria da Treviso è approdata a Londra. Chicche gastronomiche, bollicine e mise en place d’autore.

Vineria, un nome e un programma. Ben sostanziato dal motto latino “ vinum et cetera” con cinque indirizzi, due di questi a Treviso dove, nel 2003, una rivendita di vino si evolve in un'enoteca accogliente, la Vineria appunto. L'iniziativa porta la firma di Omar Bortoletto e Andrea Finato, giovani imprenditori che, insieme ad altri due soci, concretizzano conoscenza e passione per il vino creando spazi raffinati caratterizzati da una straordinaria selezione di bottiglie con in carta circa un migliaio di etichette. Un ambiente polifunzionale in cui trovano posto la zona mescita, l'area ristorazione con una quarantina di coperti e uno shop di eccellenze enogastronomiche. Il prototipo riscuote un tale successo da essere in breve replicato, sempre a Treviso, poi nel 2007 a Jesolo (Ve) e, recentemente, a Mirano (Ve). Un discorso a parte merita l'inaugurazione del quinto locale, a Londra. Qui la strategia di marketing applicata al mercato inglese ha imposto un'insegna diversa: Osteria Stecca (1, Bleheim Terrace), nome che sfrutta la popolarità dello chef e socio Stefano Stecca.
Lungi dall'idea del franchising, tutte le sedi fanno capo a Treviso inglobando, ognuna, un socio-manager che dirige uno staff di 6/10 persone. Punto di forza è la tavola, a iniziare dalla mise en place in cui impera il design griffato, tra bicchieri Riedel o Zafferano, posate Alessi e porcellane Rosenthal. Questi accessori sono graditi dai giovani e dai veterani del calice, soddisfatti anche da abbinamenti dove un salume popolare come la Mortadella incontra uno Champagne. I piatti, carni e pesce, sono assemblati con verdure del territorio, dal radicchio rosso di Treviso agli asparagi, e oscillano dai 9 a 16 euro. La carta accoglie proposte di ogni genere con una predilezione, riscontrabile anche nella mescita, per le bollicine: lo Champagne domina con il 70% delle referenze. Tutte le bottiglie in carta sono presenti anche tra gli scaffali dello shop.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here