La tipicità si tutela tutti insieme

Alleanze –

Le pasticcerie artigianali di Terni danno vita a un marchio collettivo per valorizzare i propri prodotti di eccellenza. E mette in cantiere con l’Università dei Sapori di Perugia una scuola di alta formazione

Un “bollino” nato sotto la regia della Fipe-Confcommercio locale per tutelare e valorizzare un'eccellenza dalla lunga tradizione: è il nuovo marchio di qualità della pasticceria artigianale di Terni. Il nucleo iniziale conta otto pasticcerie, ma i promotori confidano di allungare l'elenco dei soggetti coinvolti, anche grazie al progetto di lanciare azioni di marketing congiunte con i bar di Terni che sceglieranno di vendere le paste tipiche sfornate fresche ogni mattina.
«Penso che un bar che voglia fare della qualità il suo obiettivo - afferma Francesco Bartoli, presidente del direttivo pasticceria artigianale ternana - non possa rinunciare a un assortimento di pasticceria fresca da offrire ai propri clienti».
Registrata la denominazione “pasticceria artigianale ternana”, è stato creato il marchio commerciale collettivo, che verrà usato sui prodotti e che raffigura gli utensili tipici del lavoro del pasticcere, sormontati dal tipico cappello, circondato da tante stelle quante saranno le pasticcerie aderenti.
Il lancio del marchio è stato supportato da una serie di iniziative promozionali, come la festa del pasticcere, quella delle paste di Terni e il concorso internazionale di alta pasticceria “Giulietta real sweet experience”, legato alla partnership con Alfa Romeo in occasione del lancio nazionale del nuovo modello della Giulietta. Così, da metà aprile, nel disciplinare della pasticceria artigianale ternana è entrato un nuovo dolce: la Pasta Giulietta, un bignè con una copertura di pasta frolla farcito con crema chantilly aromatizzata con lo Strega e caratterizzata da una calandra in finissimo cioccolato che riproduce il logo della casa automobilistica.
I prossimi passi? Con il supporto dell'Università dei Sapori di Perugia si punta a creare una scuola di alta pasticceria, i cui corsi potrebbero partire già a settembre. E il 2013, per i 100 anni della Pasticceria Pazzaglia, è stato proclamato “anno della pasticceria ternana”.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here