La ristorazione di famiglia protagonista al Summit

Protagonisti –

L’appuntamento è alle ore 15.00 in sala Collina. Ospite d’onore Davide Brovelli. Leggi il suo curriculum e scopri come partecipare

bg_brovelli

Davide Brovelli è nato a Ranco il 2 Aprile del 1967 in una famiglia di ristoratori da ben 5 generazioni.
Nasce con la passione per la cucina, cresce tra pentoloni e mescoli. Fin da piccolo il suo gioco era voler aiutare il papà Carluccio a fare la “cucina”, è così , che viene alimentata la sua vocazione, e quando deve decidere del suo futuro, sembrerà quasi banale ma la sua scelta è la proprio la cucina.
A 18 anni lascia il liceo linguistico per entrare apprendista nella brigata di Carluccio e segue con attenzione le proposte di suo padre.
Gira per ristoranti, parte per numerosi stages, nell’85 da Vergè al Moulin de Mougin dove impara tutti i segreti per la preparazione del foie gras.
Nell’88 per Los Angeles per immergersi in un mercato assolutamente diverso da quello europeo, va alla scoperta di un popolo giovane, ma aperto ed attento a tutte le sfumature moderne della ristorazione.
Nell’89 inizia la scuola di pasticcera presso Le Notre a Parigi ed ogni anno per cinque anni consecutivi segue l’evoluzione nelle varie preparazioni. Nello stesso periodo, partecipa a corsi di aggiornamento da Robuchon su nuove tecniche di cottura, per antipasti, volaile e crostacei.
La soddisfazione maggiore l’ebbe nel ’92 quando lo chef di Le Notre chiese a Davide di impartire lezioni per insegnare, a loro, francesi, la preparazione corretta della nostra pasta italiana.
Viaggia e porta la sua cucina ai Caraibi e a Tobago, poi a Vence Cedex e in Canada, a Dubai e a Buenos Aires. Nonostante le esaltanti esperienze, il suo più grande amore rimane sempre la sua Casa e il suo Ristorante che lascia solo per passare del tempo sua Moglie e suoi due bambini con i quali tra l’altro condivide questa passione.

Al Summit
Davide Brovelli interviene al laboratorio “Di padre in figlio: come assicurarsi la continuità del business e il contributo delle nuove generazioni”, insieme ad altri figli d’arte del calibro di Alice Ferretto e Theo Penati. L’appuntamento è alle ore 15.00 in sala Collina. Il numero di posti limitati, il consiglio è quello di compilare il coupon di iscrizione on line.

Pubblica i tuoi pensieri