La lealtà di un gestore va premiata

Si chiama “Sete di Vincere” ed è l’ultima novità ideata da Partesa, network di distribuzione beverage per il mondo horeca, con lo scopo di mantenere un contatto sempre più stretto con i propri clienti e premiare quelli più fedeli. «Si tratta - spiega Riccardo Giuliani, amministratore delegato di Partesa - del primo concorso misto nel settore horeca, che premia la fidelizzazione dei gestori nostri clienti». Il meccanismo è molto semplice. Durante l’anno i clienti Partesa iscritti a Horeca Street Club raccolgono punti con acquisti di prodotti presenti nei volantini promozionali mensili e contrassegnati dal logo Horeca Street Club. Con i punti accumulati possono scegliere un premio dal ricco catalogo, entro il 30 novembre. Dal primo dicembre, tutti i punti non utilizzati saranno convertiti in cartoline virtuali, in ragione di una cartolina per ogni 30 punti.

Dieci cartoline vincenti
Un’estrazione, programmata entro gennaio 2017, individuerà le 10 cartoline vincenti del concorso. In palio per il primo classificato una Mini One 3 porte, uno scooter Piaggio Liberty per il secondo e poi, a seguire, un voucher da 2mila euro per una vacanza volo + soggiorno da 7 notti, una tv hd Samsung a schermo curvo, un KitchenAid Robot e una fornitura di bevande equivalente a un valore di 500 euro per tutti coloro che si sono classificati dal sesto al decimo posto.
Con questa iniziativa Partesa prosegue la sua strategia di loyalty marketing, avviata nel 2002. I risultati sono stati ottimi e hanno portato alla nascita del Club che consente, a chi si iscrive dal sito www.partesa.it - sezione Horeca Street Club, di avere accesso a offerte riservate e a un gran numero di attività, essere informati su eventi, corsi e iniziative ideati per i gestori dei punti di consumo (vedi testo sopra).

Consulenza e formazione
Lo scopo per cui si avvia una strategia di loyalty risponde a determinate esigenze: ridurre il tasso di abbandono da parte dei clienti, aumentare la frequenza di acquisto, incrementare lo scontrino medio e il fatturato. «Tutto ciò porta - osserva Giuliani - alla crescita del livello di fidelizzazione. Attraverso queste iniziative abbiamo inoltre la possibilità di conoscere meglio le abitudini di acquisto, e ciò permette di garantire un’offerta mirata alle reali esigenze dei clienti». La clientela considerata più fedele è, naturalmente quella che effettua il maggior volume di ordini, è più puntuale nei pagamenti e mantiene un rapporto esclusivo con Partesa. Conclude Giuliani: «Crediamo che la fedeltà di un cliente sia conseguente alla nostra capacità di garantire un servizio personalizzato, attraverso un’ampia e profonda gamma di prodotti e la consulenza della forza vendita. Per questo il nostro impegno si basa su tre asset fondamentali: assistenza, consulenza e formazione».

 

Intervista a Riccardo Giuliani, amministratore delegato di Partesa dal 2006

Giuliani: «Fidelizzare anche con gli eventi»

Come sta procedendo il progetto Horeca Street Club? 

Molto bene. Sono iscritti al club più di 5.000 gestori, che rappresentano ben oltre il 10% della nostra clientela totale. Questi professionisti ci seguono da qualche anno e sono soddisfatti delle iniziative a loro riservate. Tra di loro siamo in grado di tracciare anche i fedelissimi, ovvero coloro che dal 2009 sono con noi e sposano ogni nostra proposta. Vista la tipologia di mercato in cui operiamo è rassicurante sapere che attraverso queste attività siamo in grado di creare un rapporto solido e duraturo nel tempo.

Quali servizi per supportare l’attività dei gestori? 

A tutti i nostri clienti attuali e potenziali diamo la possibilità di conoscere le referenze presenti nel nostro portfolio attraverso una serie di eventi dedicati a specifiche tipologie di prodotto: gli OpenWine, i corsi Spirit e ConTeSto Birra.

Che cosa sono gli OpenWine e i corsi Spirit? 

I primi sono eventi firmati Partesa che consentono di aprire un dialogo sul prodotto vino, generando un incontro diretto e costruttivo tra gli operatori del settore horeca e i produttori vinicoli. I corsi Spirit si inseriscono nel più ampio progetto Partesa per questa categoria di prodotti e hanno l’obiettivo di migliorare l’offerta qualitativa per il cliente, rendendola unica e premiante. Si tratta di corsi tenuti da professionisti in grado di proporre assortimenti ideali e fornire una consulenza d’alto livello riguardo l’utilizzo degli spirit nella mixability.

E infine, la birra. Qui come agite?

Il nostro evento b2b in tale ambito è ConTeSto Birra. È un’occasione per fare cultura birraria, favorendo la formazione del personale di servizio e facendo conoscere la qualità e l’assortimento della propria offerta di birre.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here