In calo in tutta Europa i prezzi degli hotel

Mercati –

Anche le grandi città d’arte italiane, segnala un’indagine Trivago, hanno osservato una riduzione dei listini

I prezzi degli alberghi sono in deciso calo in quasi tutta Europa: è quanto emerge dall'elaborazione mensile effettuata dal sito Internet Trivago. Ad agosto l'indice europeo segna un calo dell'1% rispetto a luglio 2009 e un -10% rispetto allo stesso mese del 2008. In 44 delle 50 città europee osservate il listino prezzi è infatti sceso, anche se alcune metropoli hanno invece osservato un forte aumento delle tariffe alberghiere rispetto allo scorso mese: tra queste, Cannes, Edimburgo, Stoccolma, Copenaghen e Oslo. Oggi una stanza doppia in una città europea costa così in media 106 euro, mentre nello stesso periodo di un anno fa si spendeva circa 118 euro.

Italia: prezzi più contenuti
L'Italia è tra i paesi europei con i prezzi più contenuti per mercato internazionale. Roma, con un costo medio di 108 euro per una doppia standard, registra una discesa del 19% rispetto all'agosto del 2008. Dormire in hotel costa meno anche a Firenze (- 13%, 96 euro prezzo medio), Milano (-9% 101 euro). Venezia si conferma la città più cara d'Italia, (139 euro/doppia a notte), nonostante gli albergatori abbiano abbassato in media i prezzi di 10 euro rispetto allo scorso anno. Napoli e Bologna sono i comuni meno costosi in questo momento: con 84 euro per la prima (-16% ) e 80 euro per la seconda (-22%) si può pernottare in doppia. Torino con 102 euro in media a notte è l'unica città dell'indice che si mantiene pressappoco sulle stesse tariffe dello scorso anno.

Destinazioni italiane sul mare
 Se le città d'arte sono in questo momento un po' più convenienti, lo stesso non si può dire per le località marine. La destinazione più cara è Porto Cervo, in Costa Smeralda, con una media prezzo di ben 332 euro a doppia. Più contenuti i prezzi nel resto della Sardegna: ad Alghero la stessa tipologia di camera costa 219 euro, a Cagliari 105 euro. Prezzi più omogenei e contenuti invece per la Sicilia, con Palermo (93 euro) e Siracusa (114 euro), con la sola eccezione di Taormina (180 euro). Nella costa campana la meta più costosa è Positano (216 euro), seguita da Capri (188 euro), Sorrento (155 euro) e Ischia (150 euro). Le tariffe hotel per la costa romagnola, da Rimini (128 euro/doppia a notte) a Cattolica (110 euro), si riducono man mano che si scende per la costa sud orientale italiana. Le coste di Marche (Pesaro 112 euro), Abruzzo (Pescara 115 euro ) e Puglia (Bari 110 euro) restano le destinazioni balneari con le tariffe più abbordabili anche per i clienti meno facoltosi.

Edimburgo scalza Ginevra
A livello continentale, segnala la classifica Trivago, Edimburgo sostituisce per la prima volta Ginevra come città più cara d'Europa. Una stanza d'albergo nella capitale scozzese costa in questo mese in media 198 euro, oltre il 50% in più rispetto a luglio. Ad agosto si svolge infatti l'evento culturale più rilevante dell'anno, l' Edinburgh International Festival. Gli hotel più a buon mercato si trovano invece nel sud Europa, in particolare a Granada (64 euro) e Siviglia (71 euro). Una doppia a Parigi costa 120 Euro, il 16% in meno dello scorso anno; Madrid (77 euro) segna addirittura un 39% in meno rispetto all'agosto del 2008. Tra le altre destinazioni più convenienti del momento ci sono anche Cracovia (73 euro), Vienna (108 euro), Dublino (119 euro) e Francoforte (85 euro).

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here