Il Nobile di Montepulciano è un vino da export

Prodotti –

Nel 2009 il mercato estero ha assorbito il 68% delle bottiglie vendute

Il Consorzio del vino Nobile di Montepulciano punta sull'export per sviluppare il proprio mercato nel 2010: secondo quanto segnala l'Agenzia Italia, anche i dati relativi alle vendite del 2009 confermano che l'estero rappresenta per il Vino Nobile la percentuale più alta delle destinazioni, assorbendo ben il 68% delle bottiglie vendute. In particolare l'export si rivolge ai paesi europei per il 70%; Germania (28%) e Svizzera (26%) restano le capofila, anche se crescono le quote destinate a Gran Bretagna e paesi nordici. Resta in forte sviluppo anche il mercato americano, che nel 2009 ha assorbito il 18% delle esportazioni di vino Nobile, segnando un +8% rispetto all'anno precedente. I produttori puntano poi alla conquista dei mercati emergenti, dove il Nobile di Montepulciano esporta attualmente circa il 5% del prodotto, in particolare nei paesi asiatici.

Le fiere all'estero
Per favorire ulteriormente le esportazioni, il Consorzio ha  programmato un'intensa attività promozionale: nella prima settimana di febbraio il Consorzio del vino Nobile volerà negli Stati Uniti per l'appuntamento "The Italian Wine Masters", in programma all'Hilton di Chicago e al Waldorf Astoria di New York. Al rientro dagli Usa il Consorzio sarà impegnato nel tradizionale appuntamento con l'Anteprima del Vino Nobile, che si svolgerà a Montepulciano dal 14 al 18 febbraio 2010 e che prevede giornate di degustazione con i produttori locali sia per il pubblico degli operatori del settore che per quello della stampa specializzata. Il calendario di appuntamenti proseguirà nel mese di marzo con la partecipazione alla Prowein di Duesseldorf. Successivamente il Consorzio sarà presente con le sue aziende a Vinitaly, in calendario dall'8 al 12 Aprile 2010. Previste per il prossimo autunno anche una serie di giornate di degustazione in Giappone e Cina.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here