Igiene e rintracciabilità degli alimenti: le sanzioni introdotte

Le disposizioni del D. Lgs. n. 190/06

Con il Decreto legislativo n. 190/06 sono state stabilite le sanzioni per l'operatore del settore alimentare (OSA) che non rispetta le norme in tema di rintracciabilità degli alimenti.

L'operatore che non adempie agli obblighi in materia di rintracciabilità degli alimenti, non predisponendo i sistemi e le procedure atti all'individuazione di chi gli abbia fornito un alimento, un mangime, un animale destinato alla produzione alimentare, nonchè delle imprese alle quali siano stati forniti i propri prodotti, è punito con la sanzione pecuniaria da settecentocinquanta a quattromilacinquecento euro. Sono queste le novità introdotte dal decreto in esame che dispone la disciplina sanzionatoria per le violazioni degli artt. da 18 a 21 del Regolamento CE n. 178/02.

Nell'ipotesi di reiterazione delle infrazioni, è prevista la sospensione dell'attività da dieci a 20 giorni lavorativi.


CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here