I ristoranti si trovano sul cellulare

TECNOLOGIA –

A breve sul mercato arriveranno software per gli smartphone in grado di conoscere i gusti degli utenti e segnalare i locali d’interesse

Entrare nel cellulare di chi sta cercando un ristorante e condurlo dritto fino al proprio locale. È il sogno di ogni ristoratore, nemmeno poi tanto futuribile. Tra breve, infatti, il telefonino potrà riconoscere le abitudini e le preferenze del suo proprietario e, in base a queste, suggerirgli dove andare e quali posti visitare. Anzi, un primo programma in grado di scegliere per il suo “padrone” esiste già: si chiama Magitti ed è un software sviluppato in California dai ricercatori del Palo Alto Research Center , laboratorio fondato nel 1970 come parte della Xerox Research. Come funzionerà questo nuovo sistema? Magitti è un programma da installare su un cellulare “smartphone”, che abbina cioè alle funzioni di telefono quelle di computer palmare e che per questo è dotato di una connessione internet e di un modulo Gps. La sua “intelligenza artificiale” immagazzina le scelte fatte e le preferenze segnalate del proprietario del telefono, quindi le rielabora per poter dare consigli e indicazioni sempre più precisi e conformi ai gusti dell'utente. Un banale esempio: è mezzogiorno, Magitti sa che il suo utente deve andare a pranzo e, in base ai gusti e al luogo in cui egli si trova (indicazione fornita dal sistema Gps), potrà suggerire nomi di ristoranti e locali.

Opportunità
 Il software - che sarà presentato in Europa nel 2009 - può essere considerato un'evoluzione intelligente dei programmi di navigazione satellitare in grado, già oggi, di scovare punti di interesse, locali e negozi. Essere presenti nella loro banca dati è un buon modo per farsi conoscere. Ma come è possibile? Le due società produttrici di mappe digitali con database di luoghi di interesse sono Navteq e Teleatlas. I loro addetti, mentre girano in auto per mappare le strade, hanno anche il compito di fermarsi in bar e ristoranti per raccogliere le informazioni pratiche che verranno allegate alla mappa digitale (che stia crescendo una nuova generazione di critici gastronomici? sic!). In particolare Navteq ha presentato un sistema interattivo chiamato Map Network che prevede la possibilità di inserire nelle mappe digitali la presenza di spazi commerciali, eventi con tanto di presentazione dettagliata.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here