I vincitori del Premio Horeca24 Innovazione dell’Anno 2013

Non poteva partire meglio la prima edizione di “Horeca24 Innovazione dell’Anno,” promosso dalle quattro riviste di settore del Gruppo 24 Ore: Bargiornale, Ristoranti-Imprese del Gusto, Pianetahotel e RC-Ristorazione Collettiva.
A raccogliere i maggiori consensi della giuria è stato il prodotto 3M Di-Noc di 3M Italia, laminato adesivo adatto a ricoprire banchi e arredi. Nella foto, Mauro Moscarelli, Mkt 3M Architectural Markets (a sinistra)
ritira la targa dalle mani di Mattia Losi, direttore editoriale Business Media. Fare innovazione nel mondo professionale permette di ottenere maggiori opportunità di guadagno e di reagire a una crisi economica che rende sempre più mordente la concorrenza. Due le fasi dell’iniziativa, quella relativa a prodotti, servizi, soluzioni e quella riservata ai format di locali e ai protagonisti di settore.
Una selezione davvero impegnativa
Sotto esame le 89 candidature pervenute alla redazione horeca relative alle categorie prodotti, servizi e soluzioni tecniche, valutate congiuntamente da una giuria composta dal Comitato tecnico, dal pubblico di Internet (attraverso l’apposito sito horeca24premioinnovazione.it) e da un panel di distributori.
L’assegnazione dei riconoscimenti “Horeca 24 Innovazione dell’Anno, Premio 2013” è avvenuta nel contesto dell’evento “Summit Horeca Imprese fuoricasa”, giunto alla terza edizione, che si tenuto il 19 novembre, presso la prestigiosa sede del Gruppo 24 Ore di via Monte Rosa 91. Grande la partecipazione da parte del mondo horeca, con oltre 500 presenze.
Presentati da Oscar Cavallera, direttore Bar University, a consegnare i diplomi ai vincitori sono stati chiamati sul palco dell’Auditorium Gruppo 24 Ore i componenti del Comitato tecnico: Roger Botti (Robilant Associati), Roberto Carcangiu (RC Food Consulting), Michele Di Carlo (Cocktail Classic Club), Massimo Giubilesi (Giubilesi&Associati), Luigi Odello (Centro Studi Assaggiatori e Analisi sensoriali), Luca Pellegrini (Iulm e Tradelab), Nicola Ticozzi (Poli.design Politecnico di Milano).

Artisti della mixability
È stata poi la volta dei
locali e dei protagonisti del settore, selezionati direttamente dalla
redazione horeca, i cui finalisti sono stati premiati da Stefano
Nincevich e Rodolfo Guarnieri.  Sul palco sono stati chiamati per un
particolare riconoscimento i componenti del Drink Team che quest’anno
hanno offerto ogni mese ai lettori di Bargiornale una serie di proposte
per una miscelezione innovativa: Gino Benvegnù, Tiziana Borreani, Tommy
Colonna, Dario Comini, Daniele Dalla Pola, Ciro De Georgio, Leonardo
Leuci, Edoardo Nono, Giampaolo Posata, Dennis Zoppi. Un riconoscimento speciale Martini&Rossi è stato tributato a Mirko Stocchetto del Bar Basso di Milano, creatore negli anni Sessanta del Negroni Sbagliato (spumante al posto del gin), un classico contemporaneo oggi noto in tutto il mondo.
Nel corso della premiazione, in collaborazione con Planet One, si è tenuto un originale show in cui sono state presentate in contemporanea quattro tipologie di
miscelazione con i barman vestiti in tema: flair, tiki, rétro, classico.
In chiusura, quattro postazioni di barman Martini hanno distribuito
agli intervenuti cocktail innovativi come il Martini Royale e
tradizionali come il Negroni Sbagliato.

TUTTI I PREMIATI SUL PALCO

Vincitore Assoluto
Premio Innovazione 2013 e Miglior Idea Prima

3M Di-Noc di 3M Italia, laminato adesivo per banchi e arredi.

Premio dell’Anno
Cat. Arredi e materiali

1° Start Up di Ifi, banco bar essenziale
2° Chicco Corner di Paron Arredamenti, temporary corner

3° Shape di Corradi, sistema di moduli commerciali
Cat. Attrezzature e tecnologie

1° Draught Master Modular 20 di Carlsberg Italia, sistema di spillatura con fusti in pet senza uso di CO2
2° Vision di Cold Line, abbattitore multifunzione

3° SelfCookingCenter whitefficiency di Rational Italia
Cat. Attrezzature di servizio

1° I ServinTavola Collezione di Ballarini Paolo & Figli, gamma di padelline monoporzione
2° Bicchiere soffiato in policarbonato di Rds Moulding Technology

3° Press Art di W8Com, spremilimone da tavola
Cat. Bevande

1° Cube di Frozencube, cubetti ghiacciati con frutta
2° Vivaloe di Biscaldi Luigi Imp Exp, succo 100%

3° Bacardi Oakheart, rum scuro speziato
Cat. Food

1°  I Rivoluzionari di Surgital, gamma di pasta ripiena surgelata con sugo-ripieno
2° Benessere Panitaly di Délifrance Italia, focaccia multicereali
3° Apé Aperitivo all’italiana di Conserve Italia, linea snack


Premio Friendly Solution

1° Slidedish di Ilpa, divisione Ilip, dispenser per piatti monouso

2° Grok di San Lucio, snack di Grana Padano

3° Caffé-O di Burato & Castellani, tazzina da caffè in due sezioni

Premio Green Solution

1° Ecostore di Electrolux Professional, gamma di freezer e frigo ad alta efficienza

2° EP Warmfloor di Gte Elettrica, sistema di riscaldamento a pavimento
3° Rivestimento ceramico per pentole di Zocca Officine Meccaniche

Premio Packaging

1° Camparisoda 80°di Davide Campari, bottiglia dell’anniversario

2° Bellini Fusion di Casa Vinicola Canella, bottiglia in alluminio 100% riciclabile
3° Whittington Special Selection di Ercom, filtro piramidale per tè selezionati

Premio Miglior Idea Prima
1° Di-Noc di 3M Italia, laminato adesivo per banchi e arredi

2° Pro-Fondi di Ambrodesign di Marco Ambrosini, dispositivo elettrico per portafiltro da caffè
3° Choco Kebab di Techfood by Sogabe, spiedo per kebab di cioccolato

Premio New Format di locali

Jerry Thomas Speakeasy di Roma, bar clandestino anni Trenta
Micca Club di Roma, spettacoli e cocktail rétro
Per, cheese bar polifunzionale di Bagnolo di San Pietro di Feletto (Tv)

Pescheria Mattiucci di Napoli, Milano e Londra, eaterie di pesce

Locanda 4 Cuochi di Verona, trattoria moderna

Menzione speciale Locale Green
Mensa scolastica del Comune di Basiglio (Mi), completamente autonoma dal punto di vista energetico

Menzione speciale Talento Emergente

Manuel Astuto, chef ParkHotel Laurin di Bolzano

Menzione speciale Imprenditore dell’Anno

Moreno Cedroni, chef patron di vari locali, ultimo a Londra.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome