I limiti dell’orario di lavoro notturno

La flessibilità del computo del periodo di riferimento consente una efficiente gestione del locale

Per tutti i lavoratori notturni, l'orario non può superare le 8 ore in media, nell'arco di 24 ore. Anche per il lavoro notturno, però, si è aumentata la flessibilità, potendo individuare i contratti collettivi un periodo di riferimento più ampio sul quale calcolare la media.

La flessibilità predetta comporta che l'attività produttiva potrà essere concentrata in alcuni periodi e ridotta in altri in modo da realizzare una efficiente gestione della produzione.

Si potrà superare il limite delle 48 ore settimanali purché vi siano settimane lavorative di meno di 48 ore. Il bar potrà in altre parole organizzarsi tenendo presente le esigenze della propria clientela.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here