I bar vincono la Grande Sfida di solidarietà di Fairtrade

È stata la pausa caffè più grande del mondo quella promossa dal 13 al 15 maggio da Fairtrade a sostegno dei produttori nella loro lotta agli effetti del cambiamento climatico.

L’organizzazione mondiale del commercio equo per quei giorni aveva lanciato una sfida: consumare il maggior numero di caffè certificato Fairtrade per supportare i produttori dei paesi invia di sviluppo che vedono le loro coltivazioni sempre più colpite da inondazioni o lunghi periodi di siccità, effetti diretti del climate change,

A raccogliere la sfida, in Italia, quattro bar, il Gran Caffè La Caffettiera - Ambasciata del Caffè Kimbo a Napoli, il Farmers Sosteria Agricola insieme a Caffè Haiti Roma presso la stazione Tiburtina a Roma, il bar Andirivieni di Torino e Corti Abbadesse di Milano, che con il supporto di Punto Equo hanno coinvolto i loro clienti in una gara a chi consuma il maggior numero di caffè, organizzando anche momenti di animazione e approfondimenti sul tema.

A vincere questa gara di solidarietà è stata la Farmers Sosteria Agricola, con 1.500 caffè Fairtrade serviti nel week end, seguita da Corti Abadesse con 910 caffè, Andirivieni, 550 caffè, e Gran Caffè La Caffettiera con 390.

Ma anche altri bar hanno organizzato eventi in autonomia, in totale 12, nei quali hanno venduto 3.600 tazzine di caffè. Tra queste, un’iniziativa molto particolare è quella proposta dal bar di Torino Ratatouille vegan food che il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 ha offerto il cappuccino vegan a tutti i clienti che si sono presentati in pigiama. In totale ha servito 231 cappuccini, ovviamente con caffè Fairtrade.

Anche il nostro paese ha dunque dato il suo contributo alla causa. Sono state infatti oltre 8.000 le persone che nel week end hanno partecipato agli oltre 50 eventi e coffee break a tema organizzati in scuole, università, uffici e supermercati, per un totale complessivo di 11.500 tazze di caffè Fairtrade consumate.

A livello mondiale, l’iniziativa ha coinvolto altri 19 paesi, dalla Nuova Zelanda alla Polonia, dal Sud Africa al Canada, portando il dato complessivo sulle tazzine di caffè consumate a 5,7 milioni.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here