Chef Express e Bottega aprono un wine bar all’aeroporto di Malpensa

Un JuiceBar, un bar caffetteria Mokà, e un wine bar Gourmé & Bottega, in collaborazione con Bottega spa: sono i nuovi locali aperti da Chef Express nell’aeroporto di Milano Malpensa. La società che gestisce le attività di ristorazione del Gruppo Cremonini prosegue lo sviluppo di punti vendita in concessione nell’area strategica degli aeroporti.

Nell’area arrivi del Terminal 1 dell’aeroporto milanese la proposta ristorativa è stata strutturata su tre differenti format pensati per soddisfare tutte le diverse esigenze dei viaggiatori nei vari momenti della giornata.

A partire dalla più tradizionale caffetteria, con Mokà, dove gustare un’ampia offerta di caffè, con un vasto assortimento di bevande e prodotti freschi di croissanteria e dolci tipici per la colazione e per pause rilassanti.

Per proseguire con il JuiceBar, format di healty food che abbina al concetto di ristorazione veloce la proposta di cibi e prodotti realizzati con materie prime fresche e di qualità, per un’offerta che comprende panini, insalate, mini food, zuppe, torte salate, verdure al vapore, centrifughe di frutta e verdura, succhi, spremute, frullati, frutta, macedonie, Bicchieri Benessere, tutti preparati con ingredienti della cucina mediterranea.

Il terzo locale è invece il wine bar Gourmé & Bottega, un nuovo concept nato dalla collaborazione con l’azienda vinicola veneta Bottega. Un format concepito per un’offerta di ristorazione dove qualità e rapidità di consumo si abbinano a una selezione di vini e liquori. Il format in pratica unisce le esperienze delle due realtà, proponendo i prodotti tipici regionali della gastronomia italiana, in particolare salumi Dop e Igp a marchio Gourmè, accompagnati con spumanti, vini rossi (Amarone, Brunello di Montalcino, Ripasso, Bolgheri), bianchi, grappe e a un ventaglio di liquori a base frutta e a base crema di Casa Bottega.

Chef Express_Degustazioni_Gourmè_Bottega

L’offerta di Gourmé & Bottega va dai finger food, come la selezione di bruschette con pomodorini e basilico fresco, ricotta e patè d’olive abbinate a Prosecco Valdobbiadene Docg, ai taglieri, come il misto di prosciutto di Parma riserva 18 mesi, culatello di Zimbello, coppa di Parma Igp abbinato ad Amarone Valpolicella docg, ai primi, come le trofie fresche al pesto ligure dop e pomodorini associate a Soave Classico Bottega doc di casa Bottega, ai dolci al cucchiaio, come il classico tiramisù proposto con Crema latte macchiato (liquore a base di caffè, latte e grappa), o il mascarpone in coppa abbinato a Nero (liquore a base di cioccolato nero e grappa).

Per l’azienda veneta si tratta del primo locale aperto in Italia, dopo il successo dei cinque Bottega Prosecco Bar aperti all’estero, a partire dal 2014 (sulla nave Cinderella del gruppo Viking, all’interno del Resorts World Birmingham nell’omonima città del Regno Unito, nel dehor dell’Hotel Intercontinental ad Abu Dhabi e lo scorso maggio nei duty free degli aeroporti di Burgas e Varna, sul Mar Nero), anch’essi strutturati sulla formula dell’abbinamento tra i cibi tipici delle cucine regionali italiane e i diversi vini. Una riproposizione in chiave moderna e internazionale della filosofia del bacaro veneziano, ovvero un’osteria informale, dove i cibi vengono presentati sia come stuzzichini da consumare al bancone, sia come piatti più strutturati da servire ai tavoli.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here