Gli aspetti di rilievo del c.d. Pacchetto Bersani

Decreto legge n. 223/2006 legge di conversione n. 248 del 4 agosto 2006

Il 4 luglio 2006 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 223/2006 voluto dal Ministro per lo Sviluppo Bersani e recante "Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale".

A suscitare polemiche sono state soprattutto le disposizioni in materia di liberalizzazioni nel settore commercio.

Ricordiamo che il decreto citato è stato convertito nella legge n. 248 del 4 agosto 2006, venendo così a formare il cosiddetto "pacchetto Bersani".

Concorrenza e commercio: molte novità

In caso di violazione delle norme sulla concorrenza, l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha ora il potere di irrogare sanzioni amministrative pecuniarie (multe), a seconda dei casi pari fino al 3% oppure fino al 10% del fatturato.

Al fine di garantire uniformi condizioni a livello nazionale, sono stati aboliti i requisiti professionali per l'apertura di esercizi commerciali, eventualmente contenuti nelle varie normative regionali.

Viene rimosso, inoltre, il vecchio e restrittivo parametro della distanza minima obbligatoria tra un esercizio ed un altro, ai fini della concessione dell'autorizzazione all'apertura di una specifica attività commerciale.

Ampia libertà, infine, viene ora riservata all'imprenditore sulla determinazione dell'assortimento merceologico del proprio esercizio.

Il pacchetto Bersani innova anche in numerosi altri settori. Vediamo i principali.

Istituti bancari

Importante novità è data dall'obbligo per gli istituti bancari di comunicare per iscritto ai propri clienti le eventuali variazioni al contratto del conto corrente. Da questa innovazione deriva la possibilità per il correntista di recedere dal contratto senza costi aggiuntivi. In pratica, vengono aboliti i cosiddetti costi di chiusura.

Assicurazioni

In caso di incidente stradale è stato introdotto il sistema dell'indennizzo diretto: l'automobilista danneggiato riceverà ora il risarcimento direttamente dalla propria compagnia, con conseguente riduzione dei tempi di attesa.

Settore farmaceutico

La vendita di prodotti farmaceutici non soggetti a prescrizione medica è ora possibile anche nei supermercati e in altri esercizi commerciali (esclusi gli alimentari), a condizione che vengano soddisfatti i seguenti requisiti:

1) vendita effettuata nell'ambito di un apposito reparto;

2) presenza di farmacisti abilitati ed iscritti all'ordine.

Casa

Si ricorda l'abolizione dell'obbligo della dichiarazione ICI: è ora possibile per i proprietari liquidare l'imposta nella dichiarazione dei redditi (Modello Unico o modello 730).

Alimentari

E' stata introdotta un'ampia liberalizzazione della produzione del pane: sono stati aboliti i limiti quantitativi alla produzione ed il numero dei panifici in ciascun Comune. Inoltre, per l'inizio dell'attività è ora sufficiente una dichiarazione al Comune competente per territorio.


CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here