Giochi virtuali per aspiranti sommelier

Idee –

Un sito Web e una consolle istruiscono sull’arte enologica sfruttando l’intrattenimento

Grazie a due novità, da qualche tempo a questa parte è entrata nel vocabolario degli appassionati del vino la parola interattività. In entrambi i casi vale un principio fondamentale: imparare giocando. Si tratta, infatti, di giochi che permettono ai partecipanti di approfondire la conoscenza dell'argomento in maniera divertente.

Il sito Web
La prima novità è un sito italiano, Mywinefarm.com, in cui si gioca a fare i vignaioli. Basta registrarsi gratuitamente e scegliere tutto (per ogni decisione vengono offerte tutte le informazioni necessarie): dal vitigno al vigneto, dai recipienti al tipo di potatura, dagli anticrittogamici all'assicurazione. Si possono fare fino a tre partite ogni giorno e il migliore del mese - nella homepage del sito è presente una classifica aggiornata in tempo reale - vince vere bottiglie di vino astigiano.
Il progetto è stato lanciato da un'associazione che si occupa di promuovere il vino della zona, come il Dolcetto e il Barbera. Rispetto ad altri esempi italiani come quello degli ormai “classici” giochi online dell'azienda Santa Margherita, questo sito risulta più “didattico”.

Il videogioco
All'estero già da tempo è stata sviluppata una serie di giochi da tavolo dedicati al vino, a cui si è da poco aggiunto un videogioco interattivo. Si tratta di How to Begin Wine DS, lanciato in Giappone in concomitanza con l'uscita del Beaujolais Nouveau e sviluppato per Nintendo DS (nella foto, la consolle da gioco). Il database include 120 etichette diverse e un migliaio di domande ed è disponibile in versione principianti, cosa che permette di supporre una futura versione per esperti. I contenuti sono stati realizzati in collaborazione con la rivista giapponese “Winart”.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here