Legittimazione a impugnare l’autorizzazione concessa alla concorrenza

L’operatore commerciale che abbia proposto la domanda alla P.A. di essere autorizzato all’apertura di una nuova attività economica non è, solo per questo motivo, legittimato a proporre ricorso avverso l’autorizzazione già rilasciata dalla stessa Amministrazione in favore di un operatore concorrente.



È questo il principio stabilito dal Consiglio di Stato con la sentenza 11 marzo 2005, n. 1040, nella quale è stato rilevato il difetto di legittimazione attiva (nella sostanza, la mancanza della capacità di proporre il ricorso) della società ricorrente, la quale aveva provveduto ad impugnare l’autorizzazione concessa ad un’altra società per l’apertura di analoga struttura commerciale in un’area limitrofa a quella dove la ricorrente aveva chiesto alla Pubblica Amministrazione di potersi insediare.



(Consiglio di Stato, sent. 11 marzo 2005, n. 1040)

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome