Con quale criterio si misurano le immissioni sonore provocate dai locali?

Il criterio base è quello della normale tollerabilità delle immissioni rumorose.

Trent’anni di giurisprudenza hanno stabilito il superamento della normale tollerabilità quando il rumore lamentato eccede di tre decibel il rumore di fondo.

Tale criterio può essere derogato in senso restrittivo dai regolamenti condominiali di tipo contrattuale.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome