A Torino il ristorante paga il taxi a chi bevuto troppo

Interessante iniziativa a Torino di Aci (Automobile Club Italiano) ed Epat (Esercizi pubblici associati) volta a fornire ai clienti di trattorie e ristoranti due intelligenti strumenti salvavita. Il primo è un etilometro usa e getta che verrà donato ai clienti assieme al conto. Se hanno bevuto meglio testarsi immediatamente, altrimenti l’etilometro si può usare in un’altra occasione. Il secondo, per chi ha davvero alzato troppo il gomito, è una corsa gratuita in taxi che li riporta verso casa. Iniziativa in via di definizione che aspetta un accordo con i tassisti torinesi per tariffe calmierate e di uno sponsor che possa contribuire alle corse gratis per i clienti.
Si ricorda che la guida in stato di ebbrezza è sanzionata dall’art. 186 del codice della strada e con il decreto legge 3 agosto 2007 n. 117, convertito con la legge 2 ottobre 2007 n. 160, le sanzioni per questo reato sono state inasprite. All’entrata, all’interno e all’uscita del locale è inoltre prevista l’esposizione di apposite tabelle che riproducano la descrizione dei sintomi correlati ai livelli di concentrazione alcolemica nell’aria alveolare espirata, e le quantità, espresse in centimetri cubici, delle bevande alcoliche più comuni che determinano il superamento del tasso alcolemico.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome