Gancia distribuisce Russian Standard Vodka

Aziende –

Con aprile la distribuzione delle quattro specialità Russian Standard Vodka passa da Campari a casa Gancia che punta a crescere nel mercato dei premium spirit.

bargiornale

Il cambio di distribuzione della famiglia Russian Standard Vodka (da Campari a Gancia) è uno dei primi effetti della recente acquisizione della maggioranza della casa di Canelli (Asti) da parte della società Russian Standard Corporation fondata dal finanziere russo Roustam Tariko. Immessa sul mercato nel 1998, Russian Standard Vodka è diventata in breve tempo una protagonista del mercato russo con il 40% di quota con più di 2,6 milioni di casse da 9 litri vendute. Inoltre oggi è presente in oltre 75 paesi del mondo tra Europa, Stati Uniti e Asia. I fattori di successo di questo distillato premium risiedono prima di tutto nel rispetto della formula originale messa a punto nel 1894 dallo scienziato Dimitri Mendeleev (noto anche per la creazione della tavola periodica degli elementi) e certificata dallo zar Alessandro III. Quindi dall’utilizzo di impianti di distillazione e filtrazione di ultima generazione installati nello stabilimento di San Pietroburgo e dall’utilizzo di materie prime di qualità come il grano invernale delle steppe russe e l’acqua dolce di origine glaciale del lago Ladoga. Quattro le specialità distribuite: la più diffusa (nella foto) è la premium Russian Standard Original (40° alc, distillata 4 volte, filtrata 2 volte, dalla caratteristica bottiglia satinata a forma di campana), seguita dalle versioni superpremium Russian Standard Platinum e Russian Standard Gold e da quella luxury Imperia. La famiglia delle Russian Standard Vodka si aggiunge così ad altri distillati famosi distribuiti da casa Gancia come i liquori Bols e Galliano, gli Angostura Rum, gli Angostura Aromatic Bitter, il Plymouth Gin, i vermouth e l’Americano Gancia. In questo modo casa Gancia allarga considerevolmente le possibilità di business nel campo degli spirit dove intende diventare un protagonista al pari del settore vinicolo spumantistico.

Pubblica i tuoi pensieri