E’ tempo di un’altra enologia

News vino –

In controtendenza rispetto al mercato, i vini biologici e biodinamici hanno richieste crescenti. Che cosa c’è dietro il fenomeno dei vini “veri”.

Si parla molto ultimamente di vini “naturali” o “veri”, un fenomeno e anche una moda che ha persino favorito la nascita di eventi sul tema alternativi allo stesso Vinitaly. Questa tipologia di vini è tra le poche a non risentire della crisi che ha invece investito i “convenzionali”. C'è tuttavia ben poca chiarezza. La definizione “naturale”, è un termine tanto vasto da risultare equivoco. Già è difficile per gli addetti ai lavori chiarire i confini entro i quali un vino si può definire biologico (la dicitura corretta è “vino da uve prodotte da agricoltura biologica”). Figuriamoci per i consumatori! Ancora più complesso è afferrare il concetto di vino da “agricoltura biodinamica”. Ma c'è un'altra complicazione: i vini naturali (per esempio i bio e i biodinamici) diventano in alcuni casi vini “veri” a seconda dell'organizzazione che ne associa i produttori. Il successo crescente di mercato merita tuttavia una fotografia più accurata degli attori in campo. Senza sostanza chimiche Il movimento dei vini naturali o veri nasce nel 2001 grazie a Renaissance des Appellations, associazione di vignaioli creata da Nicolas Joly, che oggi riunisce oltre 160 produttori in tutto il mondo, una trentina in Italia, votati all'agricoltura biodinamica. Sulla scia di Joly, nel 2003, Luca Gargano, titolare di Velier Wine and Spirits (velier.it), storica società di importazioni di alcolici di Genova, lancia il manifesto delle “Triple A” che rifiuta il vino standardizzato, appiattito nei caratteri organolettici e incapace di sfidare il tempo, proponendo al contrario una figura di produttore virtuoso, con 3 doti fondamentali: che sia agricoltore, artigiano e artista. Ai vini veri si arriva senza utilizzare sostanze chimiche di sintesi, rispettando la vite e i suoi cicli naturali; vendemmiando uve raccolte a maturazione fisiologica e sane e ricavando i mosti non addizionati di anidride solforosa. Il seme gettato da Joly è fruttuoso. Ispirati alla biodinamica si sono uniti, per poi separarsi, il gruppo Vin- Natur (vinnatur.it), il cui presidente è Angiolino Maule, dell'azienda Biancara di Gambellara e il Consorzio Viniveri, con a capo il vignaiolo Teobaldo Cappellano, di Serralunga d'Alba (viniveri.net). VinNatur riunisce vignaioli da tutto il mondo che intendono difendere l'integrità del proprio territorio, rispettandone la storia, la cultura e l'arte, traendo ispirazione da una forte etica ecologica. Rifiutano l'omologazione chimica, e la tecnologia dell'industrializzazione. Etica e sostenibilità ViniVeri invece non raduna i vignaioli bio né i biodinamici. Tuttavia la regola impone condizioni di vigna e di cantina ancora più severe di quelle richieste dalle certificazioni. Ben rappresentano l'indirizzo le parole di Corrado Dottori vignaiolo di Cupramontana (intravino.com). «Quando la bottiglia di vino naturale diventa merce come è il supertuscan costruito in laboratorio con vitigni pompati, la deriva commerciale e mediatica è dietro l'angolo». Non nascondo che questo “movimento” sta anche cambiando il vocabolario del vino che non è più morbido, opulento e fruttato, ma diventa sano, etico, sostenibile e comunque bio-qualcosa. Tornando al mercato, secondo Luca Gargano questo settore non sente crisi perché sono vini emozionanti, frutto di un lavoro agricolo quasi scomparso e di una vinificazione non interventista. Certo, è affare ancora per poche cantine e poche bottiglie ma lo sviluppo è prevedibile. Dimostrano molto interesse ai vini veri le enoteche nella perenne diversificazione dalla Gdo, ma anche i ristoratori sensibili a creare carte dei vini alternative! EVENTI
Millesime Bio Rassegna mondiale di vini biologici e biodinamici a Montpellier con oltre 400 espositori. A fine gennaio. Organizzazione: Associazione Interprofessionale dei Vini Biologici del Languedoc- Roussillon. millesime-bio.com
Vini Naturali Convention romana organizzata da Tiziana Gallo, tra fine gennaio e febbraio con vignaioli di varie associazioni quali Vini Veri, VinNatur, Triple “A”, Renaissance Italia e altri indipendenti. vininaturali.com
VinoVinoVino L’appuntamento del Consorzio Viniveri e di Renaissance des Appellations con partecipazione di Italia, Francia, Slovenia, Georgia. Ad aprile, nei giorni del Vinitaly a Cerea (Vr). viniveri.net
VinNatur A Monticello di Fara, Sarego (Vc), si svolge Vinnatur, sempre nei giorni del Vinitaly. vinnatur.it
Vinissage Salone piemontese dedicato ai bio e biodinamici, si svolge ad Asti a maggio, nell’ex monastero del Michelerio. comune.asti.it Montecarlo winefestival  Ha annunciato una importante sezione da uve biologiche e biodinamiche. 5 - 7 giugno all’Hôtel Méridien Beach Plaza. monte-carlowinefestival.com
Vini bio Rassegna nazionale tra il 6 e il 16 agosto a Rispescia (Gr), nell’ambito di Festa Ambiente, kermesse ecologica solidale alla XXI edizione. festambiente.it

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here