È a Genova l’appuntamento con Io bevo caffè di qualità

Nuova tappa per Io bevo caffè di qualità, il format di degustazione dedicato alla diffusione della cultura del caffè specialty, ideato e diretto dai “caffesperti” Andrej Godina, ricercatore in scienza tecnologia ed economia nell’industria del caffè e Andrea Matarangolo, trainer barista autorizzato Scae (Specialty coffee association of Europe). Per la sua sesta edizione annuale la manifestazione approda a Genova, dopo aver girato l’Italia da Nord a Sud: l’appuntamento è per il 13 maggio presso Tazze Pazze Caffetteria Gourmet, caffetteria di fresca apertura, situata in pieno centro storico (piazza Cinque Lampadi 69r). Qui (dalle ore 15 alle 20), sarà possibile prendere parte, gratuitamente, a un innovativo percorso sensoriale, che si svilupperà attraverso sessioni di assaggio, per l’occasione anche con cupping alla brasiliana, guidate dall’importatore di caffè crudo Sandalj Trading Co., che saranno alternate con dimostrazioni e gare di latte art.

In degustazione tre pregiati caffè colombiani di Sandalj, due dei quali provenienti da Finca Bellavista e da Finca El Jardin e vincitori del Colombia Ace National: il primo caratterizzato da un’amabile acidità che si intreccia con interessanti percezioni agrumate e un balsamo di mele, il secondo da una buona corposità e da un’acidità più intensa che sfuma in una percezione di uva e si unisce nel retrogusto a una vena di cacao fondente. Il terzo caffè, Huila, invece, ha la sua peculiarità nel sentore di arancia tarocco con un piacevole fondo di noci e mandorle e un retrogusto che rivela un’intrigante nota di pompelmo rosa fine e prolungata. È coltivato e lavorato esclusivamente da donne, nell’ambito del progetto Women’s Coffee Project. Quest’ultimo è un progetto nato dalla collaborazione tra l’importatore e la Asociación de Mujeres Cafeteras della regione del Cauca, che ha come obiettivo promuovere e sostenere la parità di genere e l’uguaglianza sociale, rafforzando la catena virtuosa di supporto al genere femminile e al lavoro sostenibile nel paese sudamericano.

Tutti i caffè, tostati in Italia, saranno preparati da esperti baristi, veri artisti della bevanda, che forniranno ai partecipanti tutte le informazioni, dalla nascita del caffè nei paesi di origine fino al prodotto in tazzina, per far vivere loro un’immersione completa in questo mondo. I caffè, inoltre, verranno proposti non solo in modalità espresso, ma anche con i metodi “pour over”, come Hario V60, Chemex, French Press per fornire e far apprezzare un quadro più completo delle sfumature di gusto che si ottengono con metodi di estrazione ancora pochi diffusi nel nostro paese.

Gli amanti della bevanda e della mixology potranno inoltre degustare i cocktail a base di caffè (dalle 17.30 alle 20) realizzati da Davide Spinelli, formatore e barista, ma anche vero maestro nella creazione di “coffee in good spirits”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here