Da Talisker un nuovo whisky che celebra l’isola di Skye

La distilleria scozzese Talisker, brand del gruppo Diageo, ha ampliato la propria gamma di whisky con il nuovo Talisker Skye. Il distillato, che si caratterizza per le note dolci e affumicate ma che conserva la vena speziata e marittima radicata in tutti i Talisker, è stato creato per celebrare la bellezza aspra e selvaggia dell’isola di Skye, nell’arcipelago delle Ebridi, al largo della costa occidentale scozzese, dove ha sede la distilleria.

L’arrivo del nuovo whisky in Italia è stato festeggiato dal Backdoor43 di Milano, un cocktail take away & whisky bar tra i più piccoli al mondo (ospita solo due persone alla volta), con un nuovo cocktail, Skyetiness, a firma di Flavio Angiolillo, dove le note del single malt scozzese vengono esaltate nella miscelazione con vermut, assenzio, curaçao, cardamomo e salamoia di olive, entrato nella carta dei drink del locale.

Dal colore dorato intenso con riflessi ramati, Skye è invecchiato in botti di rovere americano refill, realizzate con doghe stagionate e tostate, e, in piccola parte, in botti usate per l’invecchiamento del bourbon, selezionate dai maestri distillatori Talisker per accentuare le note più lievi tipiche dei whisky della casa scozzese. Il risultato è un gusto all’inizio dolce e delicato, con leggerissime note affumicate, che presto lascia il posto a sapori più decisi (caramello salato, grigliata al barbecue spennellata con glassa di miele), attraversati da leggere scie di fumo e sferzate piccanti, per esplodere al palato in un finale intenso e speziato.

 

 

La ricetta

Skyetiness di Flavio Angiolillo

Skyetiness di Flavio Angiolillo

Ingredienti:

45 ml Talisker Skye, 20 ml Carpano Antica Formula, 3,75 ml di Curaçao, 3,75 ml di crema di fiori (St. Germain), 3,75 ml salamoia di oliva, 2 dash di Assenzio, 2 dash di Cardamomo

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here