Con iPhone e iPad si gestisce il bar

Tecnologia –

Golden Service lancia iPratico, il primo gestionale per locali nato come applicazione dei prodotti Apple

Essere all’ultimo grido e risparmiare un sacco di soldi sono due obiettivi che molto raramente vanno di pari passo: iPratico è l’eccezione che conferma la regola. Si tratta di un gestionale completo per locali e ristoranti, messo a punto dalla Golden Service di Lecco, realizzato per essere usato sui dispositivi Apple, ovvero i popolarissimi iPhone, iPod e iPad. «Vent’anni fa - racconta con orgoglio Domenico Palmisani, ceo di Golden Service - siamo stati i primi in Italia a realizzare un gestionale per la ristorazione che girasse su Windows. Oggi, invece, siamo la prima azienda al mondo ad avere messo a punto un gestionale validato dalla stessa Apple e acquistabile su Apple Store».
iPratico unisce all’estrema semplicità d’uso caratteristica del mondo Apple un sensibile risparmio di costi per chi lo adotta. «Il risparmio - spiega Palmisani - è duplice: nel costo del gestionale, decisamente inferiore a quelli presenti sul mercato (meno di 800 euro per due postazioni), ma soprattutto nel costo degli strumenti necessari per utilizzarlo. Al posto del computer in cassa si usa un iPad, al posto dei palmari l’iPhone o addirittura un iPod touch. L’iPad costa 499 euro, l’iPod touch 239 - ma noi ne abbiamo anche a 194 euro -. Altro che 1.500 euro per un pc e almeno 600 euro per un palmare...». Con iPratico basta mettere in mano un iPod a ogni cameriere e un iPad in cassa e il gioco è fatto. Senza contare che, rispetto ai gestionali “classici”, i Pratico presenta una serie di funzionalità in più.

Il principale vantaggio di iPratico è che gira su strumenti che, a locale chiuso, il titolare può tranquillamente portarsi a casa, magari per controllare con calma i conti della serata, verificare la produttività dei dipendenti e fare gli ordini per il magazzino (tutto lo storico viene caricato su un sito, accessibile 24 ore al giorno tramite password, che ha la funzione di back office).

Poi ci sono gli “effetti speciali” per stupire il cliente e offrirgli un’esperienza più coinvolgente: dalla possibilità di inserire, oltre alle foto delle preparazioni, anche le video ricette da mostrare ai commensali al momento dell’ordine (chi è pratico, può tranquillamente farsi il proprio filmato con l’iPad e poi caricarlo su iPratico) a quella di inviarle via bluetooth direttamente sull’iPhone del cliente. Tra le tante possibilità offerte, anche quella di mandare ai clienti con iPhone l’intero menu da consultare. Ma gli appassionati di iPad & co sapranno sicuramente inventarne di sempre nuove.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here