Burger King, hamburger con scherzetto per la notte di Halloween

Ttrick-or-treat, dolcetto o scherzetto, è la celebre formula che i bambini pronunciano nella notte di Halloween quando girano mascherati di casa in casa, minacciando i proprietari di fare danni se non ricevono qualche leccornia. E uno scherzetto, in questi giorni che precedono la festa che si celebra alla vigilia di Ognissanti, ha deciso di tirarlo Burger King ai suoi clienti. E al suo diretto competitor.

Fedele alla tradizione della festività e a tutto il suo rituale di travestimenti spaventosi legati alla notte delle streghe, il cui simbolo è la celebre zucca intagliata, la catena di fast food ha travestito un proprio ristorante nel Queens, a New York, con un costume da fantasma.

Burger King 1

Metri e metri di tessuto bianco, dal quale sono stati ritagliati gli occhi, rivestono il locale di una mise spettrale, che ricorda il classico costume da fantasma “fatto in casa”, a spaventare “allegramente” i clienti. E fin qui, in fondo, non ci sarebbe niente di particolarmente strano: una simpatica trovata pubblicitaria in perfetto stile Halloween.

Burger King 2

Senonché, Burger King si è spinta anche oltre nello scherzo. Non ritenendo il travestimento da fantasma sufficientemente spaventoso, vi ha aggiunto sopra una scritta che nelle sue intenzioni dovrebbe atterrire i clienti: “McDonald’s”! Per poi rassicurarli immediatamente con un cartello sottostate dove si legge: “BOOOOOOO!!! Just kidding, we still flame-grill our burgers Happy Halloween!”. Che tradotto significa: “Stiamo scherzando, continuiamo a cuocere i nostri hamburger con il fuoco”. Insomma, un gioco dove si tira anche una stoccata al rivale di sempre, rispetto al quale si sottolinea la differenza nel metodo di cottura della carne: una vera griglia per Burger King, piastre elettriche per McDonald’s.

Burger King 3

Lo scherzo architettato da Burger King non si ferma sulla soglia del locale ma, oltre all’allestimento esterno, coinvolge anche il suo interno. Per il servizio degli hamburger sono stati creati dei packaging anch’essi con travestimento da fantasma, e tanto di occhietti, con su, apposta a pennarello, l’ormai immancabile scritta: McDonald’s. Anche in questo caso, niente paura: una volta aperta, l’interno della confezione tranquillizza il cliente ricordando la bontà del prodotto cotto sulla griglia.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here