Niente zuccheri aggiunti, la nuova linea di Foodness

Foodness è da 4 anni sinonimo di ricerca e innovazione nel campo del wellness applicato ai prodotti per il fuori casa. E oggi lancia una nuova parola d'ordine: senza zuccheri aggiunti

Foodness

Da vent’anni Olibar produce solubili e semilavorati in polvere ed è un riferimento per il mercato dell’horeca. Nella provincia di Mantova, ha due sedi operative, ma soprattutto due grandi propulsori: il settore ricerca e sviluppo e il marketing. Nel suo impegno continuo di portare innovazione al mercato intuisce l’importanza di introdurre il concetto di wellness nei pubblici esercizi, con prodotti contenenti estratti naturali, ma soprattutto attenti alle nuove esigenze salutistiche dei consumatori; da ciò quattro anni fa nascono i prodotti a marchio FoodNess. «I nostri consumatori ci apprezzano non solo perché abbiamo rinunciato agli allergeni e allo zucchero - afferma Sara Lusetti, responsabile del marketing -, ma anche perché abbiamo aggiunto estratti pregiati, funzionali e benefici che apportano valore aggiunto al prodotto finito».

Filosofia benessere

Locandine e menu nei bar presentano prodotti senza glutine, lattosio, grassi idrogenati e Ogm e derivati da materie prime biologiche, che permettono all’azienda mantovana di imporsi sul mercato grazie alla sua filosofia rivolta al benessere. Le referenze ad oggi sono circa 400 e la ricerca propone nuovi traguardi: «Il grande “senza” che caratterizzerà la nostra gamma di bevande nel 2019 sarà lo zucchero aggiunto - riprende Sara Lusetti -. Tanto dovevamo ai nostri consumatori, che sono sempre più consapevoli dell’eccesso di zucchero nei prodotti in commercio e dei problemi, diretti e indiretti, che può causare. Non per nulla il governo inglese ha imposto la riduzione del 20% del suo contenuto in cibi e bevande entro il 2020: una direttiva destinata a estendersi in tutti i Paesi europei. Questo per noi è un grandissimo traguardo, frutto di mesi di ricerche, formulazioni e test per raggiungere il giusto equilibrio tra gusto e salute». Le nuove referenze in gamma prendono il via da GinsengLife Free, che unisce i nuovi plus del “senza zuccheri aggiunti “ e del “senza sciroppo di glucosio” a quelli che gli erano già propri: “senza lattosio”, “senza glutine” e “con aromi naturali”. Una formula che comporta un minore apporto di calorie del 40%. Il prodotto è disponibile in capsule (espositore da 50 pezzi) e in latta da 3 kg. Tra le nuove proposte, anche tre nuove bevande con estratti funzionali (da preparare sia calde, sia fredde) con la novità del “senza zuccheri” in capsule con espositore da 50 pezzi: Zenzero e limone, Melograno & Mirtillo e Tè nero al limone & Zafferano.

No ogm e grassi

La gamma dei nuovi prodotti senza zuccheri  aggiunti (per questo Free) prosegue, inoltre, con Unicorn Latte Free, Macaccino Free, Golden Milk Free, Ginseng & Matcha Free, Caffè Verde & Ganoderma Free. Come tutti i prodotti FoodNess anche le nuove proposte sono prive di Ogm e di grassi idrogenati.

Free from

Sempre con Sara Lusetti approfondiamo l'importanza del concetto del "Senza/Con" anche nel settore del fuori casa.

Quali origini ha il “free from” e quali i motivi del suo successo?
È un mercato trasversale, che riguarda più settori, ma che trova la sua espressione maggiore in quello alimentare: è la naturale risposta alle politiche industriali degli ultimi decenni, mirate al profitto e al contenimento dei costi, a discapito della qualità delle materie prime e dei prodotti finiti. Frattanto è migliorata la ricerca medico-scientifica, che ha permesso una diagnosi più rapida dei casi di celiachia, di allergie, intolleranze, l’offerta si è adeguata a queste nuove consapevolezze: FoodNess è nata in seguito all’individuazione di una “falla” nel mercato horeca, per andare incontro ai clienti che soffrivano di determinate patologie e non potevano consumare ciò che desideravano al bar. Che si trattasse di una richiesta reale lo dice il nostro fatturato che in 4 anni è quadruplicato.

“Senza”, “con” e wellness: quando questi elementi sono in accordo tra loro?

Riteniamo che per fare un buon prodotto sia necessario un giusto equilibrio tra quello che manca (il “senza”) e quello che viene aggiunto (il “con”). La nostra formula alchemica si potrebbe riassumere così: senza + con = wellness. Il grande “senza” che caratterizzerà la nostra gamma di bevande per l’anno 2019 sarà lo zucchero aggiunto.

Sono numerosi i locali che non hanno risposte a chi ha allergie o intolleranze o chiede prodotti in un’ottica di benessere?

Quasi ogni bar oggi ha prodotti adatti a chi soffre di allergie o intolleranze, ma si tratta spesso del “minimo sindacale”. Il numero di bar virtuosi, che decide di fare una scelta responsabile nei confronti della propria clientela, cresce però ogni anno di più, grazie alla maggiore consapevolezza del gestore del bar, alla maggiore domanda, a un maggior desiderio di servire davvero qualcosa che abbia un valore reale, ma soprattutto un cuore.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome