Bello e pratico il nuovo dehors

Outdoor –

Uno spazio esterno ben attrezzato è un indiscutibile plus di attrattiva per i bar, soprattutto durante il periodo estivo. Le indicazioni dei nostri esperti per realizzarlo al meglio

Realizzare un dehors accogliente non è un'operazione difficile, se si sa come procedere e quali attrezzature scegliere. Anzitutto va chiarito che per dehors s'intende l'insieme degli elementi mobili, smontabili, posti in modo armonico e funzionale sul suolo pubblico, che costituiscono l'area per il ristoro all'aperto di un esercizio. E gli elementi principali che costituiscono un dehors sono tre: pavimentazione, paraventi, copertura. Quindi, una volta ottenuti i permessi dal Comune e posto il fatto che ci si deve attenere a una normativa che stabilisce dimensioni, tipologia e colore delle attrezzature, si può procedere con la realizzazione. Iniziamo dalla pavimentazione: «Per i dehors a filo strada, la pavimentazione è sempre consigliata, sia dal punto di vista igienico sia dal punto di vista termico», spiega Fabrizio Ferretti, direttore commerciale di Kat Italia, azienda specializzata in componenti e attrezzature per dehors. «La pavimentazione - continua - dà modo di creare una struttura più stabile, poiché ad essa si possono ancorare i paraventi; in tal modo anche la copertura risulterà più salda. Inoltre, essendo sempre di tipo flottante, la pavimentazione si può montare e rimuovere con facilità senza opere di muratura e senza alterare in alcun modo la superficie sulla quale si appoggia. Come la nostra serie di pedane Domino, costituite da elementi modulari che si accostano tra loro creando superfici di qualsiasi dimensione, senza interventi invasivi». Legno, ceramica, gres, pietra o vetro sono i materiali previsti per i moduli delle pedane, tutti ignifughi, antiscivolo e anti-gelo; la scelta dipende dal gusto e dalle esigenze del singolo gestore. Per la scelta dei paraventi, invece, vale anzitutto la normativa locale. In ogni caso i modelli più resistenti e utilizzati sono quelli amovibili con struttura in alluminio e pannelli in vetro. «Recentemente abbiamo arricchito la serie Horizon con la rivoluzionaria soluzione Vasistas - continua Ferretti - per cui l'elemento vetrato superiore del paravento si “ribalta” su quello inferiore creando una “finestra” e una maggiore areazione dello spazio». Ultimo passo per completare il dehors è la scelta della copertura, che conferisce allo spazio comfort e stile. I materiali proposti vanno dai tessuti impermeabilizzati al PVC, dalle coperture scorrevoli a quelle tipo gazebo, tunnel o pergola. Anche qui la scelta dipende dalle norme locali e dai gusti. In ogni caso aziende come Kat Italia offrono, oltre alla fornitura dei prodotti, anche l'assistenza al progetto.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here